Accedi Registrati Non ricordi la password? ?  
Registrati gratuitamente la tua agricoltura è online!
Una Mano per i Bambini

Mais Zea mays L.

Classificazione: Cereali > Mais
mais

Il mais o granoturco o frumentone (Zea Mais), è un genere di pianta erbacea appartenete alla famiglia delle graminacee o poacee. E’ uno dei più importanti cereali. Con il termine pannocchia si indica comunemente, ma impropriamente, anche l'infiorescenza femminile di mais che in realtà è una spiga, in quanto le singole cariossidi (spighette) sono sessili. L'infiorescenza maschile del mais invece, il cosiddetto ‘pennacchio’, è propriamente una pannocchia, in quanto le spighette sono peduncolate. La granella del mais può essere usata per l’alimentazione umana anche se conservata impropriamente può ammuffire portando al manifestarsi di un particolare fungo (Aspergillus) che produce una micotossina (aflatossina) di straordinaria tossicità. Oltre alla granella, la coltura del mais produce grandi quantità di sostanza secca sotto forma di steli, foglie, cartocci e tutoli che restano sul terreno dopo aver raccolto la granella. La destinazione di questi residui può essere l'interramento o la raccolta con raccoglimballatrici per utilizzarli come foraggio (secco o insilato), lettiera o biocombustibile (biocarburante). Il sistema più rapido e più universalmente diffuso di raccolta del mais è quello con macchina combinata, che esegue contemporaneamente la raccolta e la sgranatura. Le mietitrebbiatrici da mais sono normali mietitrebbiatrici (o trincia semoventi) che per operare sul mais vengono munite di apposita testata spannocchiatrice. Può essere usato anche per usi terapeutici e per la produzione di materie plastiche biodegradabili (o bioplastiche).

Cerca una soluzione per Mais

Ultimi prodotti utilizzabili su Mais

Agrofarmaci

Cerca altri agrofarmaci

Ultime relazioni delle Giornate Fitopatologiche

CHLORANTRANILIPROLE (LUMIVIATM): UN NUOVO INSETTICIDA IN CONCIA PER LA DIFESA DAL PUNTERUOLO ACQUATICO DEL RISO

2014 - Difesa da insetti, acari, nematodi - volume primo

Lyssorhoptrus oryzophilus (punteruolo acquatico del riso) è stato segnalato per la prima volta in Italia nel 2004, ed in breve tempo, anche nel nostro Paese, è diventato la piu` importante avversita` entomologica del riso, in grado di causare ingenti ...

COLLAGE®, ERBICIDA DI POST-EMERGENZA DEL MAIS A BASE DI NICOSULFURON E THIFENSULFURON

2014 - Difesa dalle piante infestanti - volume primo

Collage di DuPont e’ una nuova formulazione liquida contenente 60 g/L di nicosulfuron e 4 g/L di thifensulfuron, attualmente in corso di registrazione per il diserbo di post-emergenza del mais. In prove sperimentali condotte in Italia dal 2008 al 201 ...

CONFRONTO FRA STRATEGIE DI DISERBO DEL MAIS IN DIVERSE EPOCHE DI INTERVENTO

2014 - Difesa dalle piante infestanti - volume primo

Nel biennio 2012-2013 sono state realizzate prove parcellari su mais, al fine di valutare l’efficacia di diverse strategie di diserbo chimico. Sono state poste a confronto alcune miscele di erbicidi a prevalente azione residuale, applicate dalla fase ...

Ultime news su Mais

2017
14

Flessibile ed efficace

Flessibile ed efficace

Utilizzabile in pre emergenza o in post precoce del mais, Mojang TX di Fmc contiene petoxamide e terbutilazina, attive sulle principali infestanti graminacee e dicotiledoni

Leggi tutto

Ultima discussione sul forum

Irrigazione Mais con Rotolone

Buon pomeriggio, qualcuno della Community conosce persone o ditte che possono concedere rotoloni per l'irrigazione del mais a noleggio??? Devo irrigare 7 Ha di mais e con questo caldo rischio di raccogliere meno del normale...

Rispondi
Altre discussioni recenti
Mais da granella 1 risposte
Mais 0 risposte

Suggerimenti? Pensi che le informazioni riportate in questa pagina siano da correggere? Scrivici per segnalare la modifica. Grazie!

I nostri Partner

I partner sono mostrati in funzione del numero di prodotti visualizzati su Fitogest nella settimana precedente

Fitogest® è un sito realizzato da Image Line®

Utilizzare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell'uso leggere sempre l'etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che compaiono nell'etichetta ministeriale.