Accedi Registrati Non ricordi la password? ?  
Una Mano per i Bambini
2016
5

Vigna e olivo, resoconto 2016

Confermato il grande interesse per il doppio evento pugliese dedicato agli aggiornamenti tecnici e alle tematiche attuali dei comparti olivicolo e vitivinicolo

vigna-e-olivo-2016.jpg

Momenti della quarta edizione di Vigna e olivo

Nuovo successo per "Vigna e olivo" il meeting dedicato ai due comparti più rappresentativi dello scenario agricolo pugliese. 
Giunto alla 4° edizione, il doppio evento organizzato dall’Associazione Vento di Maestrale con il patrocinio dell’assessorato alle Risorse agroalimentari della Regione Puglia, dell’Ordine dei dottori agronomi e dottori forestali della Provincia di Bari, Collegio dei periti agrari e dei periti agrari laureati di Barletta-Andria-Trani e Arptra, Associazione regionale pugliese tecnici e ricercatori in agricoltura, agrotecnici e agrotecnici laureati, si conferma ormai come classico appuntamento per aziende, professionisti e addetti ai lavori.

Numerosa la partecipazione ai due incontri, segno del grande interesse che ruota attorno ai comparti vitivinicolo e olivicolo. 
Anche per l'edizione 2016 confermata la formula del doppio appuntamento: la vigna nella città di Barletta, mentre l’olivo ad Andria

L’apertura dei lavori ha visto i saluti di Gerardo Tedesco, Associazione Vento di Maestrale, Vittorio Filì, presidente Arptra Associazione regionale pugliese tecnici e ricercatori in agricoltura, e Pietro Preziosa, consigliere Arptra, mentre a Gianluca Chieppa, vicepresidente Arptra, è toccata anche per quest’anno l’organizzazione e il coordinamento dell’evento.

Ricco il palinsesto con tematiche attuali prettamente inerenti ai due comparti di riferimento. In particolare, nell’appuntamento di Barletta dedicato a “la vite e la viticoltura innovativa”, si sono affrontate tematiche attuali come Ocm vino, difesa fitosanitaria e nutrizione, con una parentesi dedicata ad un dispositivo con brevetto italiano (Overwater-Overtis) per il trattamento fisico delle acque di irrigazione a vantaggio di aspetti produttivi delle colture.  

E’ stato dunque Domenico Campanile, dirigente della Regione Puglia settore coltivazioni arboree ed erbacee, nel primo incontro, ad affrontare il tema “Ocm vino e strumenti finanziari per le imprese vitivinicole” illustrando quali sono attualmente le opportunità finanziare per il comparto vitivinicolo.

Interessante anche lo spazio relativo alla difesa fitosanitaria con gli interventi di Francesco Billero - Adama, Giampaolo RongaBASF, Giuseppe Cortese – Bayer, Carmine Luciani – Belchim Crop Protection, Maria Di MartinoCertis Europe, Andrea Bergamaschi - UPL , Rolando Del FabbroManica, Francesco Guastamacchia - Sipcam Italia, Teodoro MembolaSyngenta e quello dedicato alla fertilizzazione sostenibile con Riccardo LarosaBiovegetal; così come ha suscitato interesse l’intervento di Bruno Assirelli - Overtis con la presentazione di un dispositivo per il trattamento fisico delle acque con brevetto made in Italy per migliorare le proprietà delle acque stesse a vantaggio delle colture.

L’incontro di Andria dedicato invece a “l’olivo e l’ olivicoltura innovativa” ha toccato altrettante tematiche di notevole importanza e di stretta attualità come quelle relative a Xylella fastidiosa e il Psr Puglia 2014-2020. Ecco allora l’intervento dal titolo “Xylella fastidiosa: cosa deve temere l’ olivicoltura del nord barese?” discusso da Giovanni Melcarne – agronomo e imprenditore agricolo - presidente del Consorzio di tutela Dop Terra d’Otranto, il quale ha confermato la situazione davvero critica in cui versa l’olivicoltura salentina per questa “piaga” dovuta al batterio Xylella fastidiosa che affligge gli uliveti e che continua ad espandersi inesorabilmente anche nella parte nord della zona considerata epicentro della nuova minaccia fitosanitaria per la coltura. Problematica, quella della Xylella, che impegna molti operatori del settore (ricercatori, tecnici e aziende) a cercare soluzioni tecniche come ad esempio l’innesto di cultivar tradizionali. Ad oggi, secondo Melcarne, resta comunque ancora aperta una speranza per il contenimento di questa malattia grazie a cultivar (es. cv “Leccino”, “Coratina”) che si stanno dimostrando tolleranti al patogeno. Resta comunque di fondamentale importanza per il futuro, nelle terre del nord barese, il monitoraggio degli oliveti da parte degli agricoltori con l’aiuto delle istituzioni per individuare e prevenire l’espandersi di eventuali nuovi focolai bloccando sul nascere la diffusione della malattia.

Sempre nella sessione di Andria, sono stati affrontate le tematiche riguardanti la difesa fitosanitaria con Domenico Bitonte - Sipcam Italia, Rolando Del FabbroManica, Gianpaolo Destefani - Dow AgroSciences, Maria Di MartinoCertis Europe, Andrea Bergamaschi - UPL, Carmine LucianiBelchim Crop Protection, Liborio Norata – Bayer, Giampaolo RongaBASF e Francesco Billero - Adama, Giancarlo MantegazzaDu Pont de Nemours; a seguire spazio poi alla fertilizzazione sostenibile con Riccardo LarosaBiovegetal.
Spazio poi per una parentesi culturale dedicata all’olivo con la presentazione del libro Ulivo e Olio del professor Pasquale Montemurro docente dell’Università di Bari.
 
Infine la conclusione dei lavori ha visto l’intervento “Psr-Puglia 2014-2020 e strumenti finanziari per le aziende” di Massimiliano Schiralli, Crea, Consiglio per la ricerca in agricoltura e l'analisi dell'economia agraria, con un focus su alcune misure riguardanti il nuovo Psr Puglia in via di approvazione definitiva.  
 
Vigna e olivo 2016 chiude i battenti confermandosi evento di successo per le due colture più rappresentative in Puglia e la grande partecipazione ai due incontri dimostra come aziende, tecnici e operatori dei due settori, guardano con attenzione a quelle che sono le tematiche attuali e gli aggiornamenti tecnici per migliorarsi in quella tecnica colturale e nella conduzione aziendale per una viticoltura e olivicoltura sempre al passo coi tempi.

Reportage a cura di Gianluca Chieppa
Focus Vigna e olivo 2016
Clicca QUI per sfogliare le presentazioni

Interventi Barletta – la vite e la viticoltura innovativa

1. "Ocm vino e strumenti finanziari per le imprese vitivinicole"
Domenico Campanile – dirigente 
 

2. Soluzioni per una difesa fitosanitaria sostenibile
 

“Protezione del grappolo dalla peronospora e dalle altre patologie fungine, il ruolo del Folpet”
Francesco Billero - Adama
 
“L'innovazione per la difesa della vite”
Giampaolo Ronga  – BASF
 
“Escoriosi e Peronospora. La soluzione R6 pasadoble”
Giuseppe Cortese – Bayer
 
“Chikara Duo: la soluzione innovativa per il diserbo integrato della vite”
Carmine Luciani – Belchim CropProtection
 
“Strategia di difesa integrata sostenibile per la protezione del vigneto”
Maria Di Martino – Certis Europe
 
“L'approccio UPL alle limitazioni di rame”
Andrea Bergamaschi – UPL
 
“Rame e impronta carbonica”
Rolando Del Fabbro – Manica
 
“Epik SL: nuovo insetticida per il controllo degli insetti della vite da vino e da tavola”
Francesco Guastamacchia - Sipcam Italia
 
“Pergado: l’antiperonosporico affidabile”
Teodoro Membola – Syngenta
 

3. “Proposte per una fertilizzazione sostenibile”
Riccardo Larosa - Biovegetal
 
 
4. “Nuova tecnologia nel trattamento dell’acqua per migliorare lo sviluppo delle piante”
Bruno Assirelli - Overtis
 
Interventi Andria – l’olivo e l’olivicoltura innovativa

1. “Xylella Fastidiosa: cosa deve temere l’olivicoltura del nord-barese?”
Giovanni Melcarne - dottore agronomo - presidente del Consorzio tutela Olio Dop Terra d’Otranto
Alfonso Germinario – giornalista AgrinformaTV 
 
2.“Psr-Puglia 2014-2020 e strumenti finanziari per le aziende”
Massimiliano Schiralli, Crea, Consiglio per la ricerca in agricoltura e l'analisi dell'economia agraria
 
3. “Proposte per una fertilizzazione sostenibile”
Riccardo Larosa - Biovegetal
 
4. “Soluzioni per una difesa fitosanitaria sostenibile”
 
“Evolution: nuova soluzione per il diserbo e la spollonatura dell’olivo”
Domenico Bitonte - Sipcam Italia
 
“Rame e impronta carbonica”
Rolando Del Fabbro – Manica
 
“Citadel: il nuovo approccio al controllo delle dicotiledoni nell’oliveto”
Rocco Iacobino - Centro di saggio Reagri – Dow AgroSciences Italia
 
“Kocide® Opti e soluzioni Certis per la difesa integrata dell’olivo”
Maria Di Martino – Certis Europe
 
“Penncozeb per la difesa delle patologie dell'olivo”
Andrea Bergamaschi – UPL
 
“Chikara Duo e il controllo delle infestanti dell’olivo”
Carmine Luciani – Belchim CropProtection
 
“La strategia di difesa dell’olivo secondo Bayer”
Liborio Norata – Bayer
 
“Perfekthion Top: la nuova formulazione stabilizzata di dimetoato”
Giampaolo Ronga  – BASF 
 
“Granstar Olivo (Du Pont)”
Giancarlo Mantegazza – Du Pont

In questo articolo

Suggerimenti? Pensi che le informazioni riportate in questa pagina siano da correggere? Scrivici per segnalare la modifica. Grazie!

I nostri Partner

I partner sono mostrati in funzione del numero di prodotti visualizzati su Fitogest nella settimana precedente

Fitogest® è un sito realizzato da Image Line®

Utilizzare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell'uso leggere sempre l'etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che compaiono nell'etichetta ministeriale.