Giornate Fitopatologiche 1996

S. Cristiana di Numana (AN) - 22-24 aprile 1996

Applicazione di un modello statistico di previsione della gravità  dell'infestazione di Bactrocera Oleae (Diptera, Tephritidae) nell'ambiente olivicolo materano: esperienze condotte nel biennio 194-95

Capitolo “Organizzazione della difesa” - volume primo - pag. 505-512

Autori: V. Castoro, C. Pucci

Accedi o registrati per scaricare la relazione in PDF

Inserisci i tuoi dati per accedere

Non ricordi la password?

Accedi utilizzando un tuo account social

Continua con Facebook Accedi con Google

In caso di utilizzo dell'autenticazione Faceboook o Google, Image Line riceverà dal social network solo i dati necessari alla registrazione


Sei un nuovo visitatore?

Registrati ora

Sulla base della relazione esistente tra numero di femmine di Bactrocera oleae (Gmel.) catturate con trappole cromotropiche e infestazione delle drupe è stata verificata nell'ambiente olivicolo materno, per la cv Maiatica e nel biennio 1994-95, l'applicabilità  di un modello statistico di analisi canonica atto a prevedere la gravita dell'infestazione, evitando il campionamento delle drupe e conoscendo le temperature medie settimanali e il numero medio di femmine / trappola / settimana. Nel 1994, anno di modesta infestazione, il calcolo dell'indice di gravità  dell'infestazione Z ha assunto valori quasi sempre negativi e in ogni caso inferiori al valore soglia di 0,10; mentre nell'anno successivo detto valore viene ad essere superato due volte, nella seconda settimana di agosto e alla fine di settembre, momenti in cui si è dovuto, a causa delle frequenti piogge, optare per l'intervento larvicida anzichà© per quello adulticida. Le esperienze hanno dimostrato la piena validità  del citato modello e l'opportunità  di estendere le ricerche in ambienti e cultivar da olio diversi. In virt๠degli elevati e noti pregi qualitativi dell'olio del Materano, i risultati conseguiti in questo contributo costituiranno le basi per la formulazione di programmi di lotta guidata ed integrata per il contenimento della B. oleae che privilegiano, in linea con il Regolamento CEE n. 3868 del 22 dicembre 1987, l'impiego di esche proteiche avvelenate rispetto ai larvicidi.

Stai cercando una relazione in particolare?

Con la ricerca avanzata puoi filtrare per titolo, anno, autore e coltura.

Vai alla ricerca avanzata

Suggerimenti? Pensi che le informazioni riportate in questa pagina siano da correggere? Scrivici per segnalare la modifica. Grazie!

I nostri Partner

I partner sono mostrati in funzione del numero di prodotti visualizzati su Fitogest nella settimana precedente

Fitogest® è un sito realizzato da Image Line®

Utilizzare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell'uso leggere sempre l'etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che compaiono nell'etichetta ministeriale.