Giornate Fitopatologiche 2006

Riccione (RN) - 27-29 marzo 2006

Capitolo “Funghi, batteri, fitoplasmi, virus.” - volume secondo - pag. 205-210

Autori: J. Nieto, F. Simonetta

Accedi o registrati per scaricare la relazione in PDF

Inserisci i tuoi dati per accedere

Non ricordi la password?

Accedi utilizzando un tuo account social

Accedi con Google

In caso di utilizzo del social login, Image Line riceverà dal social network solo i dati necessari alla registrazione


Sei un nuovo visitatore?

Registrati ora

Il prodotto antiperonosporico Mildicut®, a base di cyazofamid, è stato recentemente registrato in Italia per la lotta alla peronospora (Plasmopara viticola) su vite. Le raccomandazioni riportate in tichetta vincolano l'utilizzo di tale prodotto ad una dose di 4,5 l/ha ad un intervallo di applicazione di 12-14 giorni. I programmi di difesa antiperonosporica del vigneto variano nei diversi contesti agronomici di produzione sia in funzione delle condizioni meteorologiche che dello stadio fenologico della vite e devono tenere conto della strategia complessiva di difesa della vite. Al fine di conferire maggiore flessibilità  d'uso al prodotto è stata condotta una serie di prove sperimentali di campo volte a valutare l'efficacia di Mildicut® a 3,5 l/ha alla cadenza di 8-10 giorni. I dati riscontrati supportano la validità  della strategia proposta. Parole chiave: cyazofamid, Plasmopara viticola, vite, difesa

Colture in questa relazione

Stai cercando una relazione in particolare?

Con la ricerca avanzata puoi filtrare per titolo, anno, autore e coltura.

Vai alla ricerca avanzata

Suggerimenti? Pensi che le informazioni riportate in questa pagina siano da correggere? Scrivici per segnalare la modifica. Grazie!

I nostri Partner

I partner sono mostrati in funzione del numero di prodotti visualizzati su Fitogest nella settimana precedente

Fitogest® è un sito realizzato da Image Line®
® marchi registrati Image Line srl Unipersonale (1990 - 2019)

Utilizzare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell'uso leggere sempre l'etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che compaiono nell'etichetta ministeriale.