Accedi Registrati Non ricordi la password? ?  
30 anni di Image Line
Una Mano per i Bambini
2017
2

Soluzioni per gli agricoltori, c'è l'accordo per un nuovo mercato

L'intesa riguarda la distribuzione esclusiva nel mercato italiano di alcuni prodotti De Sangosse che verrà presa a carico da Belchim Italia

agricoltura-campo-campi-rsooll-fotolia-750x447.jpeg

De Sangosse Italia concentrerà il suo sforzo per definire soluzioni efficaci per gli agricoltori italiani

Fonte immagine: © rsoll - Fotolia

Il 30 ottobre 2017 a Bordeaux è stato siglato un accordo di distribuzione tra De Sangosse e Belchim.
L'accordo riguarda la distribuzione esclusiva nel mercato italiano di alcune specialità del gruppo De Sangosse che dalla prossima campagna verranno distribuite nel mercato italiano da Belchim Italia e non più da De Sangosse Italia.

I prodotti sono: Metarex Inov, Metarex M, Twingo, Gondor, Aquascope, Foam Fighter e Primaclean.

Questo permetterà a Belchim Italia di aggiungere al proprio catalogo prodotti di alta qualità ed efficacia e permetterà a De Sangosse Italia di concentrare l'impegno della r&d e della rete vendita per portare nel mercato italiano soluzioni nutrizionali e di difesa al servizio di un'agricoltura ecointensiva.

De Sangosse Italia concentrerà il suo sforzo per definire soluzioni efficaci per gli agricoltori italiani rispetto alle sempre più pressanti richieste della Gdo, quindi prodotti a residuo zero, esenti da clorocresolo e perclorati, biostimolanti, elicitori, organismi utili ed antagonisti.

In questo articolo

Suggerimenti? Pensi che le informazioni riportate in questa pagina siano da correggere? Scrivici per segnalare la modifica. Grazie!

I nostri Partner

I partner sono mostrati in funzione del numero di prodotti visualizzati su Fitogest nella settimana precedente

Fitogest® è un sito realizzato da Image Line®

Utilizzare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell'uso leggere sempre l'etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che compaiono nell'etichetta ministeriale.