Accedi Registrati Non ricordi la password? ?  
30 anni di Image Line
Una Mano per i Bambini
2018
12

Polyversum, l'antibotritico bio per una difesa innovativa

Il biofungicida a base di Phytium oligandrum, già vincitore di diversi premi "innovazione", è impiegabile per il controllo di botrite e sclerotinia su vite, fragola e diverse colture orticole

polyversum-fonte-gowan.jpg

Polyversum ha tempo di carenza zero giorni

Gowan Italia è costantemente impegnata per mettere a disposizione del settore nuove ed interessanti soluzioni a salvaguardia delle produzioni e, sempre attenta alle esigenze della filiera, ha introdotto nel proprio catalogo agrofarmaci e nutrizionali la Linea "Bio-preparati", una serie di prodotti innovativi per una progressiva e funzionale integrazione dei mezzi chimici nelle più moderne strategie di difesa.

Una delle novità principali in questo ambito, autorizzata a luglio 2017, è rappresentata da Polyversum, il nuovo agrofarmaco naturale a base di Pythium oligandrum, per il controllo di botrite e sclerotinia su numerose colture (es. vite, fragola, pomodoro, lattuga, ecc.), commercializzato in esclusiva da Gowan Italia.
 
Logo


Polyversum, una scelta vincente

  • impiegabile su numerose colture;
  • ottima efficacia per il controllo di botrite e sclerotinia;
  • azione collaterale contro marciume acido (vite);
  • tempo di carenza zero giorni (impiegabile fino alla raccolta);
  • formulato biologico a prolungata vitalità (2 anni);
  • impiegabile anche in agricoltura biologica.


Innovazione riconosciuta

Il grande valore innovativo di Polyversum, anche in termini di sostenibilità ambientale, è stato riconosciuto (unico agrofarmaco tra le soluzioni premiate) da diverse commissioni di esperti, sia con il premio "New Technology" nell'ambito dell'Enovitis Innovation Challenge 2017, che con il "Premio Innovazione" a Fieragricola 2018.
 
Premi per Gowan

Pythium oligandrum è un microrganismo che agisce con una triplice modalità d'azione, inedita nel suo genere:
  • mico-parassitismo diretto (degradazione enzimatica dei patogeni),
  • induzione di resistenza (attivazione delle difese naturali della pianta),
  • stimolazione della crescita della pianta (produzione di fitormoni stimolanti).
Guarda il video che descrive l'azione diretta delle spore di Polyversum sul micelio del fungo patogeno:
 

Nel formulato Polyversum, le oospore durevoli di P.oligandrum (pronte a germinare quando disperse in acqua) sono accompagnate ad un substrato minerale inerte che garantisce una stabilità di 2 anni, se conservato correttamente.

Polyversum può avere un'ampia finestra d'intervento in agricoltura biologica, e può anche inserirsi (ad esempio in chiusura) nelle più moderne strategie di difesa integrata, per un controllo della malattia efficace e sostenibile, nel pieno rispetto della salute dell'uomo e dell'ambiente.

Questo microrganismo è impiegabile fino al giorno della raccolta (tempo di carenza: zero giorni) e quindi anche durante le diverse raccolte per le colture a maturazione scalare.

L'impiego su vite non ha alcun effetto indesiderato sui processi fermentativi, inoltre, all'ottima efficacia contro Botrite, aggiunge anche un'interessante attività collaterale sul marciume acido.

Alcune delle prove sperimentali che dimostrano questa attività, ed altre sui target principali, così come ulteriori dettagli sui meccanismi d'azione, sono riportati sulla brochure tecnica d'approfondimento.
 
 Brochure di Polyversum
 
Polyversum®: marchio registrato Biopreparaty, Spol, SRO.
Prodotto in licenza esclusiva Gowan.

In questo articolo

Suggerimenti? Pensi che le informazioni riportate in questa pagina siano da correggere? Scrivici per segnalare la modifica. Grazie!

I nostri Partner

I partner sono mostrati in funzione del numero di prodotti visualizzati su Fitogest nella settimana precedente

Fitogest® è un sito realizzato da Image Line®

Utilizzare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell'uso leggere sempre l'etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che compaiono nell'etichetta ministeriale.