2019
14

"Confusione sessuale 2.0", la spiega Biogard

Durante il convegno sono stati illustrati gli aggiornamenti di questo metodo di controllo che ha cambiato l'approccio alla difesa in frutticoltura e in viticoltura

convegno-bari-confusione-sessuale-5-febbraio-2019-fonte-cbc-biogard.jpg

Il convegno si è tenuto presso l'hotel Majesty di Bari

Lo scorso martedì 5 febbraio, presso l'hotel Majesty di Bari, si è tenuto un importante convegno organizzato da Biogard®, divisione di Cbc Europe, dal titolo "Confusione sessuale 2.0: a 30 anni dalle prime applicazioni in Italia, aggiornamento sullo stato dell'arte di questo metodo di controllo che ha cambiato l'approccio alla difesa insetticida nei fruttiferi e nella vite".

Attraverso gli interventi di approfondimento tenuti da esponenti del settore, tra i quali Salvatore Germinara dell'Università di Foggia e Andrea Lucchi dell'Università di Pisa, sono stati illustrati gli aggiornamenti di questo metodo di controllo che ha cambiato l'approccio alla difesa in frutticoltura e in viticoltura.

È intervenuto in seguito Andrea Iodice, di Biogard®, per illustrare le applicazioni pratiche di confusione sessuale su drupacee e pomodoro; si è parlato infine di una strategia di difesa integrata con confusione sessuale e insetti utili per il controllo della cocciniglia della vite (Planococcus ficus), ad opera di Vincenzo Cavicchi di Biogard®.

L'elevato numero di partecipanti, tra cui rivenditori, tecnici e rappresentanti delle istituzioni regionali, ha determinato il successo dell'incontro: oltre 200 persone hanno assistito in maniera attiva al convegno, indice dell'elevata attenzione verso questo metodo di lotta biologica.

In questo articolo

Suggerimenti? Pensi che le informazioni riportate in questa pagina siano da correggere? Scrivici per segnalare la modifica. Grazie!

I nostri Partner

I partner sono mostrati in funzione del numero di prodotti visualizzati su Fitogest nella settimana precedente

Fitogest® è un sito realizzato da Image Line®

Utilizzare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell'uso leggere sempre l'etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che compaiono nell'etichetta ministeriale.