2020
15

Campania, parte il monitoraggio della cimice asiatica

I dati trasmessi al Cnr e istradati sul sito della Regione Campania. Si comincia tra i colli ed i monti della provincia di Avellino, grazie al supporto della cooperativa Nocciole Irpine

cimice-asiatica-halyomorpha-halys-by-marco-uliana-adobe-stock-750x501.jpeg

La cimice asiatica in Campania è presente, ma è molto contraddittorio il suo comportamento: per ora i danni ci sono solo sui noccioleti

Fonte immagine: © Marco Uliana - Adobe Stock

La cooperativa Nocciole Irpine di Avellino, nella rete di Confcooperative FedagriPesca, è parte nell'attività della Regione Campania e del Cnr-Ipsp, Consiglio nazionale per le ricerche-Istituto per la protezione sostenibile delle piante di Portici (Napoli) per l'osservazione ed il monitoraggio della cimice asiatica.

Halyomorpha halys, l'insetto di origine giapponese che ha già fatto molti danni a colture soprattutto nei frutteti del Nord Italia, e la cui presenza è stata già accertata in Campania, è oggetto di accurate indagini sul territorio di questa regione, per la singolarità della sua presenza.
 

L'Importanza del monitoraggio dei noccioleti in Campania

Infatti, nella scorsa annata ortofrutticola, pur presente nelle campagne delle zone di pianura, la cimice asiatica si è semplicemente sostituita nella nicchia ecologica delle altre cimici, ma senza incrementi di popolazione, e quindi senza alcun incremento dei danni. Diversamente è andata sui noccioleti, sia in provincia di Caserta che di Avellino, attestati in areali collinari, dove i produttori hanno segnalato - sin dallo scorso anno - maggiori danni da cimiciato. Motivo per il quale le indagini ed il monitoraggio su nocciolo di Cnr e Regione Campania sono di particolare rilevanza.

"Presso le diverse aziende produttrici e socie della cooperativa Nocciole Irpine sono state installate delle trappole che attraggono e bloccano la cimice asiatica. L'insetto è molto dannoso e vorace, si nutre di foglie e frutti di oltre 300 specie di piante ospiti, attacca le piante e gli alberi da frutto e sta mettendo in ginocchio i noccioleti di molte zone d'Italia, compromettendo la qualità delle nocciole, molto utilizzate nella produzione dolciaria e non solo. La concentrazione tra Avellino e l'hinterland delle aziende socie della cooperativa agricola Nocciole Irpine consentirà sul medio periodo un'osservazione capillare dei comportamenti dell'insetto" afferma Antonio Capone, vicepresidente dell'Ordine dei dottori agronomi e forestali di Avellino e sostenitore tecnico dell'iniziativa.

"Ogni settimana l'agronomo di queste aziende comunicherà i dati relativi alla cattura dell'insetto al Cnr. I dati alimentano un sistema informatico legato al sito della Regione Campania e ad una app sviluppata dalla Fondazione Mach e già utilizzata in Piemonte" spiega ancora Capone.
 

Nocciole Irpine, collaboriamo con orgoglio

"Siamo orgogliosi di poter essere coinvolti in questa azione che grazie alla determinazione e al radicamento sul territorio delle nostre imprese socie tutelerà il nostro prodotto e renderà anche un servizio alla collettività" commenta Carlo Mazza, presidente di Nocciole Irpine.
 

Confcooperative Campania, una grande responsabilità

"Il contributo dell'Irpinia al monitoraggio regionale è una responsabilità, ma anche una soddisfazione. Siamo convinti che la struttura satellitare di Nocciole Irpine, che vede al centro diversi produttori che conferiscono poi ad un unico soggetto, sia decisiva per la fruttuosità dell'indagine. Le imprese cooperative sono in prima linea per accogliere nuove istanze e far fronte a bisogni emergenti" conclude Francesco Melillo, presidente del Comitato territoriale di Avellino Confcooperative Campania.

In questo articolo

Suggerimenti? Pensi che le informazioni riportate in questa pagina siano da correggere? Scrivici per segnalare la modifica. Grazie!

I nostri Partner

I partner sono mostrati in funzione del numero di prodotti visualizzati su Fitogest nella settimana precedente

Fitogest® è un sito realizzato da Image Line®
® marchi registrati Image Line srl Unipersonale (1990 - 2020)

Utilizzare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell'uso leggere sempre l'etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che compaiono nell'etichetta ministeriale.