2021
8

Tekken®: l'innovazione diventa flessibile

Sipcam Italia si pone sempre più al fianco dei cerealicoltori lanciando Tekken®, innovativo dicotiledonicida a base di halauxifen metile e fluroxipir, sostanze attive ad alto grado di complementarietà d'azione

frumento-spighe-donatello-sandroni.jpg

Nuove soluzioni si affacciano nei diserbi per cereali a paglia

Fonte immagine: Donatello Sandroni

Difficilmente s'incontra una variabilità tanto elevata per flora infestante quanto nei campi di cereali. Ogni areale cerealicolo pone infatti differenti avversità da controllare, necessitando quindi di soluzioni non solo efficaci, bensì anche utili quali strumenti antiresistenza, vista la crescita marcata di questo fenomeno lungo tutto lo Stivale.

In tal senso sono necessari erbicidi capaci di offrire contemporaneamente differenti meccanismi d'azione, come nel caso di Tekken® di Sipcam Italia, soluzione di post-emergenza caratterizzata da estrema flessibilità d'impiego sia in termini di finestra temporale, sia di miscibilità con altri agrofarmaci presenti sul mercato. Ciò permette a Tekken® di proporsi come fulcro tecnico nella realizzazione delle più idonee combinazioni erbicide, da comporre in modo sartoriale in funzione delle specifiche esigenze di campo.
 

Un solo prodotto, molteplici qualità

Formulato come concentrato emulsionabile, Tekken® è una miscela a due vie contenente halauxifen metile e fluroxipir, abbinati all'antidoto agronomico cloquintocet-mexyl che ne assicura l'ottimale selettività verso le colture.

La nuova proposta di Sipcam Italia è caratterizzata in special modo dall'adozione di un'innovativa sostanza attiva dalla duplice modalità d'azione. Halauxifen-metile, della nuova famiglia chimica degli arilpicolinati, è infatti un erbicida sistemico selettivo che agisce sia come regolatore di crescita di tipo auxinico, sia come inibitore dell'enzima acetolattato sintasi. Specialista nei diserbi di post-emergenza del frumento e dei cereali a paglia, viene assorbito principalmente dalle foglie, dopodiché subentra una veloce traslocazione attraverso il sistema floematico e xilematico delle erbe infestanti. Lo sviluppo della malerba risulta quindi rallentato fin dalle prime ore dall'assorbimento, con la completa devitalizzazione che sopraggiunge nel volgere di qualche settimana.

Grazie all'abbinamento di halauxifen-metile con fluroxipir, anch'esso ad azione ormonosimile, Tekken® controlla efficacemente le principali infestanti a foglia larga, incluse le più difficili, come per esempio le popolazioni di papavero resistenti agli ALS, ma anche di crucifere, galium, fumaria e convolvolo.
 

Dosi ed epoca d'impiego

Ampia l'etichetta autorizzata: registrato su frumento, tenero e duro, Tekken® si applica infatti anche su orzo, triticale, segale e farro, nonché su avena vernina. Su quest'ultima la dose di impiego è di 0,25 L/ha, mentre per tutte le altre colture si applicano 0,5 L/ha da posizionarsi in post-emergenza della coltura a partire dalla terza foglia vera fino alla fase di levata, terminando la finestra temporale quando le piante siano giunte al secondo nodo.

Tekken® si propone quindi come partner ideale per gli specifici graminicidi dei cereali, completandone lo spettro d'azione. A fronte di particolari popolazioni di infestanti può però essere necessario abbinare altri partner dicotiledonicidi come per esempio formulati a base di Mcpa, utile in special modo in presenza di infestazioni significative di cardo.

In questo articolo

Suggerimenti? Pensi che le informazioni riportate in questa pagina siano da correggere? Scrivici per segnalare la modifica. Grazie!

I nostri Partner

I partner sono mostrati in funzione del numero di prodotti visualizzati su Fitogest nella settimana precedente

Fitogest® è un sito realizzato da Image Line®
® marchi registrati Image Line srl Unipersonale (1990 - 2021)

Utilizzare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell'uso leggere sempre l'etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che compaiono nell'etichetta ministeriale.