Giornate Fitopatologiche 2000

Perugia 16-20 aprile 2000

Impiego di nuovo fungicidi per la difesa antiperonosporica della vite.

Capitolo “Funghi e batteri ” - volume secondo - pag. 163-168

Autori: M. Borgo, S. Serra, A. Zanzotto

Accedi o registrati per scaricare la relazione in PDF

Inserisci i tuoi dati per accedere

Non ricordi la password?

Accedi utilizzando un tuo account social

Continua con Facebook Accedi con Google

In caso di utilizzo dell'autenticazione Faceboook o Google, Image Line riceverà dal social network solo i dati necessari alla registrazione


Sei un nuovo visitatore?

Registrati ora

In una prova quadriennale svolta sulla cv Merlot in vigneti della pianura trevigiana, sono state messe a confronto alcune formulazioni contenenti due nuovi principi attivi contro la peronospora della ite. La sperimentazione ha avuto lo scopo di valutare l'efficacia di iprovalicarb e di fenamidone, usati in miscela con partner ad azione endoterapica o di copertura. Tutti i prodotti contenenti le nuove molecole, impiegati preventivamente e fino alla fase di chiusura del grappolo, hanno esplicato un'elevata attività  antiperonosporica. La protezione del grappolo è apparsa lievemente superiore a quella della foglia, in particolare nelle condizioni di impiego pi๠critiche. Per le miscele contenenti fenamidone è opportuno non adottare intervalli fra i trattamenti inferiori a 14 giorni.
Parole chiave: vite, Plasmopara viticola, iprovalicarb, fenamidone, lotta chimica.

Stai cercando una relazione in particolare?

Con la ricerca avanzata puoi filtrare per titolo, anno, autore e coltura.

Vai alla ricerca avanzata

Suggerimenti? Pensi che le informazioni riportate in questa pagina siano da correggere? Scrivici per segnalare la modifica. Grazie!

I nostri Partner

I partner sono mostrati in funzione del numero di prodotti visualizzati su Fitogest nella settimana precedente

Fitogest® è un sito realizzato da Image Line®

Utilizzare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell'uso leggere sempre l'etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che compaiono nell'etichetta ministeriale.