Fior d'angelo o Gelsomino dei frati Philadelphus coronarius L.

Classificazione: Altre colture > Floreali

Descrizione in corso di elaborazione

Cerca una soluzione per Fior d'angelo o Gelsomino dei frati

Ultimi prodotti utilizzabili su Fior d'angelo o Gelsomino dei frati

Agrofarmaci

Cerca altri agrofarmaci

Ultime relazioni delle Giornate Fitopatologiche

BICARBONATO DI POTASSIO (KARMA® E ARMICARB®): NUOVO FUNGICIDA PER IL CONTROLLO DI OIDIO E BOTRITE

2014 - Difesa da funghi, batteri, fitoplasmi, virus - volume secondo

Karma® 85 e Armicarb® 85 sono due nuovi fungicidi a base di bicarbonato di potassio (85%) in formulazione ottimizzata, frutto di un’intensa attività di ricerca (Cornell University, USA). I prodotti hanno un ampio spettro di ...

RUFAST® NOVA (ACRINATRINA+ABAMECTINA): RISULTATI DI PROVE DILOTTA PER IL CONTENIMENTO DI TRIPIDI E PSILLE SU VITE E FRUTTIFERI

2014 - Difesa da insetti, acari, nematodi - volume primo

La diffusione dei principi della difesa integrata e la minore disponibilità di sostanze attive associata a limitazioni d’uso a seguito dell’applicazione della Direttiva 91/414 CEE, hanno indotto l’agroindustria a sviluppare ...

INDAGINE SULLA GESTIONE COLTURALE E SULLA DIFESA NELLECOLTURE PROTETTE DEL SUD EUROPA

2012 - Difesa da funghi, batteri, fitoplasmi, virus - volume secondo

Le colture protette rappresentano un settore di estrema importanza per la produzione orticola, floricola e vivaistica nei paesi dell’Europa meridionale, tra cui Italia, Grecia, Malta, Francia, Spagna, Portogallo. Nel 2010 l’Agenzia ...

Suggerimenti? Pensi che le informazioni riportate in questa pagina siano da correggere? Scrivici per segnalare la modifica. Grazie!

I nostri Partner

I partner sono mostrati in funzione del numero di prodotti visualizzati su Fitogest nella settimana precedente

Fitogest® è un sito realizzato da Image Line®
® marchi registrati Image Line srl Unipersonale (1990 - 2019)

Utilizzare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell'uso leggere sempre l'etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che compaiono nell'etichetta ministeriale.