Giornate Fitopatologiche 1963

Spunti prevenzionali nell'impiego degli antiparassitari

Capitolo “Dannosità  degli antiparassitari” - volume unico - pag. 83-89

Autori: N. Petrucci, A. Rimondi

Accedi o registrati per scaricare la relazione in PDF

Inserisci i tuoi dati per accedere

Non ricordi la password?

Accedi utilizzando un tuo account social

Accedi con Google

In caso di utilizzo del social login, Image Line riceverà dal social network solo i dati necessari alla registrazione


Sei un nuovo visitatore?

Registrati ora

Nel problema degli antiparassitari assume particolare importanza l'aspetto umano in quanto l'uomo, nelle varie fasi di produzione, di manipolazione e di impiego dei fitofarmaci, viene sovente a contato con tali prodotti i quali, per la loro velenosità  costituiscono spesso un pericolo costante e continuo.
I numerosi infortuni dovuti all'uso cauto ed incauto degli antiparassitari, che ogni anno colpiscono non solo le maestranze addette ai trattamenti antiparassitari ma anche coloro che nulla hanno a che fare con tale attività , stanno appunto a dimostrare come l'aspetto prevenzionale rappresenti un imperativo etico-sociale ed una vera esigenza economico produttivistica, specie se si tien conto della carenza di mano d'opera nel settore agricolo.
perchà© la prevenzione, in questo particolare settore intessuto di rischi specifici e generici che interessano una vasta gamma di persone, possa dare i frutti che pensiamo siano da tutti desiderati, occorre tener conto che il nemico da combattere si presenta poliedrico nella sua possibilità  di colpire, camaleontico nel suo modo di presentarsi, amichevole nella sua veste di utilità . Un nemico che non è facile nà© semplice combattere per il suo vasto campo d'azione, per il suo venire a contatto con chi non è pronto alla difesa perchà© spesso ne sconosce la necessità  e ne ignora i mezzi migliori. Un nemico, dunque, che bisogna combattere con tutte le armi e a tutti i livelli cominciando da quello originario.
E' per questo che auspichiamo per prima cosa una sempre pi๠intensa ricerca scientifica volta ad ottenere principi attivi ancora pi๠efficaci e nel contempo meno capaci di far male agli uomini.
Ma poichà© bisogna intanto far fronte al nemico passiamo a consigliare alle Ditte produttrici di dare il massimo risalto alle indicazioni relative alle necessarie misure di sicurezza, tenuto conto che non sempre chi usa gli antiparassitari è in condizione di leggere e di ben capire, e di realizzare imballaggi con materiale facilmente distruttibile e di forma inelegante cosଠda favorirne la distruzione o comunque da ridurre a zero quelle capacità  di seduzione sui piccoli - che li considerano giocattoli - e su alcuni adulti che spesso finiscono per attribuire loro un certo valore e quindi la possibilità  di utilizzazione futura.
Molto potrebbero fare anche le aziende agricole distribuendo i mezzi protettivi ed esigendone l'uso, realizzando opportuni servizi igienici atti a consentire agli operai una accurata igiene personale prima dei pasti ed al termine del lavoro, esponendo adeguati cartelli ammonitori per impedire la raccolta della frutta durante e dopo i trattamenti, risolvendo il problema della distruzione dei recipienti vuoti, effettuando il raccolto solamente dopo che sia trascorso il periodo di latenza e sottoponendo, infine, le maestranze a visita medica preventiva e periodica per accertarne eventuali controindicazioni.
Tuttavia a nulla servirebbero le realizzazioni di cui sopra senza la partecipazione attiva dei lavoratori. Partecipazione che si può ottenere solo se essi verranno edotti dei rischi cui sono esposti attraverso una adeguata istruzione.
Relativamente alle visite mediche ed alla istruzione degli operai si approfitta dell'occasione per fare presente che l'ENPI è a disposizione sia per organizzare lezioni o brevi corsi ad opera dei propri medici e tecnici agricoli, sia per effettuare le visite mediche di assunzione e di controllo.
Da quanto si è esposto appare evidente che i problemi connessi all'impiego degli antiparassitari sono numerosi e di non facile soluzione specie per quanto riguarda la sicurezza. Ci sembra perciò di non poter concludere senza auspicare l'interessamento di tutti perchà© venga emanata, ad integrazione di quella esistente, una opportuna ed agile regolamentazione pi๠aderente all'attuale situazione, intesa a difendere la vita e la salute dei lavoratori e dei cittadini, senza peraltro nuocere, con intralci

Stai cercando una relazione in particolare?

Con la ricerca avanzata puoi filtrare per titolo, anno, autore e coltura.

Vai alla ricerca avanzata

Suggerimenti? Pensi che le informazioni riportate in questa pagina siano da correggere? Scrivici per segnalare la modifica. Grazie!

I nostri Partner

I partner sono mostrati in funzione del numero di prodotti visualizzati su Fitogest nella settimana precedente

Fitogest® è un sito realizzato da Image Line®
® marchi registrati Image Line srl Unipersonale (1990 - 2019)

Utilizzare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell'uso leggere sempre l'etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che compaiono nell'etichetta ministeriale.