Giornate Fitopatologiche 1971

Venezia - Udine, 11-14 Maggio 1971

Endosulfane and the environment

Capitolo “Aspetti indesiderabili e inquinamento da fitofarmaci” - volume unico - pag. 31-36

Autori: S. Gorbach, W. Knauf, D. Oeser

Accedi o registrati per scaricare la relazione in PDF

Inserisci i tuoi dati per accedere

Non ricordi la password?

Accedi con Google


Sei un nuovo visitatore?

Registrati gratis

L'autore riassume e discute i dati tossicologici relativi a mammiferi, pesci, larve d'insetti, vermi, granchi, piante acquatiche e alghe. Il prodotto non è tossico per il Lebistus reticulatus in acqua di mare.
Degli esperimenti hanno rivelato che le alghe e i batteri possono decomporre l'Endosulfan in pochi giorni, nel suo alcool, un metabolita non tossico. Questi test sono stati realizzati utilizzando dell'Endosulfan marcato 14C, essendo gli organismi di prova, da una parte Chlorella e Scenedesmus e dall'altra una coltura mista di batteri.
In un altro studio di bilancio su Carassius auratus mediante Endosulfan marcato 14C si dimostra che nello spazio di 15 giorni i pesci sono in grado di espellere tale e quale o sotto forma di metaboliti, fino al 98% dell'Endosulfan ingerito.
Nel quadro di un programma di ricerche effettuate nel 1970 nella parte orientale dell'isola di Giava, si è rilevato che in condizioni ambientali normali i residui di Endosulfan nell'acqua di una risaia trattata per atomizzazione, sono inferiori di 1 ppb alla fine di 24 ore se l'acqua d'irrigazione attraversa la risaia, o entro tre giorni se si stratta di acqua stagna. Le analisi sono state effettuate mediante cromatografia in fase gassosa e il test biologico mediante Puntius javanicus.

In questa relazione

Stai cercando una relazione in particolare?

Con la ricerca avanzata puoi filtrare per titolo, anno, autore e coltura.

Vai alla ricerca avanzata

Suggerimenti? Pensi che le informazioni riportate in questa pagina siano da correggere? Scrivici per segnalare la modifica. Grazie!

I nostri Partner

I partner sono mostrati in funzione del numero di prodotti visualizzati su Fitogest nella settimana precedente

Fitogest® è un sito realizzato da Image Line®
® marchi registrati Image Line srl Unipersonale (1990 - 2021)

Utilizzare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell'uso leggere sempre l'etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che compaiono nell'etichetta ministeriale.