Giornate Fitopatologiche 1971

Venezia - Udine, 11-14 Maggio 1971

Riconoscimento e dosaggio di residui di MNFA mediante cromatografia su strato sottile e spettrofotometria nelll'ultravioletto

Capitolo “Aspetti indesiderabili e inquinamento da fitofarmaci” - volume unico - pag. 41-46

Autori: P. Cenci, L. Prati

Accedi o registrati per scaricare la relazione in PDF

Inserisci i tuoi dati per accedere

Non ricordi la password?

Accedi con Google


Sei un nuovo visitatore?

Registrati gratis

Gli AA. descrivono un metodo per il riconoscimento ed il dosaggio dei residui di MNFA (N-Metil-N-(1-naftil) monofluoroacetammide) in prodotti vegetali, animali e terreni.
50 gr di campione sono etratti con Benzene, l'estratto è concentrato ed applicato su una lastra cromatigrafica. Si sviluppa con una miscela di Etere di Petrolio (40-70°)-Acetone (80 : 20) e la zona contenente l'MNFA si eluisce con Alcole Metilico. L'eluito è letto spettrofotometricamente tra 210 e 230 nm, per il riconoscimento ed il dosaggio dell'MNFA.

Stai cercando una relazione in particolare?

Con la ricerca avanzata puoi filtrare per titolo, anno, autore e coltura.

Vai alla ricerca avanzata

Suggerimenti? Pensi che le informazioni riportate in questa pagina siano da correggere? Scrivici per segnalare la modifica. Grazie!

I nostri Partner

I partner sono mostrati in funzione del numero di prodotti visualizzati su Fitogest nella settimana precedente

Fitogest® è un sito realizzato da Image Line®
® marchi registrati Image Line srl Unipersonale (1990 - 2021)

Utilizzare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell'uso leggere sempre l'etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che compaiono nell'etichetta ministeriale.