Giornate Fitopatologiche 1984

Sorrento 26-29 marzo 1984

L'acaro delle meraviglie [Aceria sheldoni (EW.)]: soglia di intervento e trattamenti

Capitolo “Lotta contro insetti, acari e nematodi” - volume secondo - pag. 525-534

Autori: A. Nucifora, V. Vacante

Accedi o registrati per scaricare la relazione in PDF

Inserisci i tuoi dati per accedere

Non ricordi la password?

Accedi con Google


Sei un nuovo visitatore?

Registrati gratis

Viene esaminato il problema del valore da attribuire alla soglia d'intervento per i trattamenti contro l'acaro delle meraviglie (Aceria sheldoni(Ew.)) e proposto di elevarlo attorno al 70%. Tale proposta tiene conto dei livelli d'attacco a cui di fatto si interviene e dei risultati ottenuti a livello di produzione vendibile connessi con tali interventi.
L'acaro risulta abbastanza combattuto dal trattamento con olio minerale bianco, ma riprende subito dopo a moltiplicarsi con celerità  raggiungendo in breve tempo i valori di partenza. E' stato visto che più che la dose a cui s'interviene, è l'accuratezza con cui si esegue il trattamento ad assicurare risultati migliori.
Sembra che l'azione di fitoseidi e di altri acari predatori limiti l'infestazione dell'eriofide, ma la loro eventuale incidenza non è stata ancora adeguatamente vagliata.

In questa relazione

Stai cercando una relazione in particolare?

Con la ricerca avanzata puoi filtrare per titolo, anno, autore e coltura.

Vai alla ricerca avanzata

Suggerimenti? Pensi che le informazioni riportate in questa pagina siano da correggere? Scrivici per segnalare la modifica. Grazie!

I nostri Partner

I partner sono mostrati in funzione del numero di prodotti visualizzati su Fitogest nella settimana precedente

Fitogest® è un sito realizzato da Image Line®
® marchi registrati Image Line srl Unipersonale (1990 - 2020)

Utilizzare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell'uso leggere sempre l'etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che compaiono nell'etichetta ministeriale.