Giornate Fitopatologiche 1992

Copanello (CZ) 21-24 aprile

Sensibilità  di mutanti per il colore di Cryphonectria parasitica a sostanze chimiche diverse (*)

Capitolo “Funghi e batteri ” - volume secondo - pag. 121-128

Autori: S. Fanti, S. Pecchia, G. Vannacci

Accedi o registrati per scaricare la relazione in PDF

Inserisci i tuoi dati per accedere

Non ricordi la password?

Accedi utilizzando un tuo account social

Continua con Facebook Accedi con Google

In caso di utilizzo dell'autenticazione Faceboook o Google, Image Line riceverà dal social network solo i dati necessari alla registrazione


Sei un nuovo visitatore?

Registrati ora

Sono riportati i risultati relativi a prove di inoculazione artificiale e di sensibilità  a sostanze chimiche diverse di un ceppo selvaggio virulento di Cryphonectria (Endothia) parasitica e di due sui mutanti per il colore (brw e whi). Sono state saggiate le seguenti sostanze: CoCl2, CuCl2, HgCl2, ZnCl2, oligomicina, cloramfenicolo, saccarosio, PCNB e KClO3. Il mutante whi (ottenuto mediante mutagenesi con UV) si differenzia notevolmente dagli altri due ceppi pigmentati poichà© non riproduce i sintomi della malattia, non colonizza i tessuti dell'ospite ed è generalmente pi๠sensibile alle sostanze chimiche saggiate. Il mutante brw (mutante spontaneo), pur presentando una diversa pigmentazione rispetto al ceppo selvaggio, ha un comportamento molto simile a questo sia nella patogenicità  che nella sensibilità  alle diverse sostanze chimiche saggiate.

Note

(*) Lavoro eseguito con un finanziamento M.U.R.S.T.(60%) nell'ambito del progetto \\"Fusione di protoplasti in Cryphonectria parasitica e induzione di ipovirulenza\\"

Stai cercando una relazione in particolare?

Con la ricerca avanzata puoi filtrare per titolo, anno, autore e coltura.

Vai alla ricerca avanzata

Suggerimenti? Pensi che le informazioni riportate in questa pagina siano da correggere? Scrivici per segnalare la modifica. Grazie!

I nostri Partner

I partner sono mostrati in funzione del numero di prodotti visualizzati su Fitogest nella settimana precedente

Fitogest® è un sito realizzato da Image Line®

Utilizzare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell'uso leggere sempre l'etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che compaiono nell'etichetta ministeriale.