Giornate Fitopatologiche 1996

S. Cristiana di Numana (AN) - 22-24 aprile 1996

Azimsulfuron (DPX A8947) nuova sulfonilurea per la lotta contro Echinochloa spp. ed altre infestanti non graminacee nelle risaie italiane

Capitolo “Malerbe ” - volume primo - pag. 279-286

Autori: W. Massasso, M.C. Salomone, A. Trombini

Accedi o registrati per scaricare la relazione in PDF

Inserisci i tuoi dati per accedere

Non ricordi la password?

Accedi con Google


Sei un nuovo visitatore?

Registrati gratis

Azimsulfiiron (DPX A8947) e' una nuova sulfonilurea per il diserbo del riso in post-emergenza. Impiegato a 20 g p.a /ha con aggiunta di bagnante non ionico allo 0,l%v/v fornisce un ottimo controllo dele pià¹' comuni infestanti delle risaie Italiane ed in particolare Echinochloa spp; Alisma lanceolata, Alisma plantago-aquatica, Butomus umbellatus, Heteranthera limosa, Lindernia dubia, Bolboschoenus maritimus e Schoenoplectus mucronatus. Il trattamento può essere effettuato sia su risaia sommersa che con un leggero velo di acqua o solo umida. Azimsulfiiron inibisce, nelle infestanti sensibili, l'azione dell'enzima aceto lattato sintetasi (ALS) e quindi la sintesi degli aminoacidi valina, leucina ed isoleucina. Azimsulfiiron alle dosi indicate e' selettivo sia su risi tipo "indica" che "japonica". Gli studi eco-tossicologici evidenziano l'ottimo rispetto ambientale da parte di questo principio attivo.

In questa relazione

Stai cercando una relazione in particolare?

Con la ricerca avanzata puoi filtrare per titolo, anno, autore e coltura.

Vai alla ricerca avanzata

Suggerimenti? Pensi che le informazioni riportate in questa pagina siano da correggere? Scrivici per segnalare la modifica. Grazie!

I nostri Partner

I partner sono mostrati in funzione del numero di prodotti visualizzati su Fitogest nella settimana precedente

Fitogest® è un sito realizzato da Image Line®
® marchi registrati Image Line srl Unipersonale (1990 - 2020)

Utilizzare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell'uso leggere sempre l'etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che compaiono nell'etichetta ministeriale.