Giornate Fitopatologiche 2002

Baselga di Pinè (TN) 7-11 aprile 2002

La pulizia esterna dell'irroratrice: risultati sperimentali ottenuti in Italia.

Capitolo “Distribuzione dei prodotti Fitosanitari” - volume secondo - pag. 85-92La

Autori: P. Balsari, M. Manzone, P. Marucco, M. Tamagnone

Accedi o registrati per scaricare la relazione in PDF

Inserisci i tuoi dati per accedere

Non ricordi la password?

Accedi con Google


Sei un nuovo visitatore?

Registrati gratis

In sede ISO (TC 23/SC 6/WG 6) è in fase di preparazione una Normativa dedicata alla pulizia delle macchine irroratrici. In particolare, sono in corso di definizione le metodologie di prova da adottar per valutare il grado di contaminazione esterna della macchina. Con lo scopo di verificare l'applicabilità  delle procedure suggerite, sono state condotte una serie di prove di contaminazione della superficie esterna dell'irroratrice seguendo tre diversi percorsi. I risultati ottenuti hanno evidenziato che la scelta di seguire un percorso circolare consente una buona ripetibilità  delle prove, che i depositi di miscela erogata sulla macchina sono simili sia impiegando il colorante E 102 sia l'ossicloruro di rame come tracciante e che le condizioni ambientali incidono in misura non trascurabile sul livello di contaminazione dell'irroratrice.
Parole chiave: irroratrice, contaminazione, sistemi di lavaggio.

Stai cercando una relazione in particolare?

Con la ricerca avanzata puoi filtrare per titolo, anno, autore e coltura.

Vai alla ricerca avanzata

Suggerimenti? Pensi che le informazioni riportate in questa pagina siano da correggere? Scrivici per segnalare la modifica. Grazie!

I nostri Partner

I partner sono mostrati in funzione del numero di prodotti visualizzati su Fitogest nella settimana precedente

Fitogest® è un sito realizzato da Image Line®
® marchi registrati Image Line srl Unipersonale (1990 - 2020)

Utilizzare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell'uso leggere sempre l'etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che compaiono nell'etichetta ministeriale.