Giornate Fitopatologiche 2010

Cervia (RA) - 9-12 marzo 2010

PRIMI RISULTATI DI PROVE DI DISERBO CHIMICO CON CLOMAZONE NELLA COLTURA DEL FINOCCHIO (FOENICULUM VULGARE)

Capitolo “Difesa dalle piante infestanti” - volume primo - pag. 455-460

Autori: D. Caramia, M. Fracchiolla, C. Lasorella, P. Montemurro, D. Olivieri

Accedi o registrati per scaricare la relazione in PDF

Inserisci i tuoi dati per accedere

Non ricordi la password?

Accedi con Google


Sei un nuovo visitatore?

Registrati gratis

Si riportano i dati di tre prove di diserbo chimico, condotte con gli scopi di valutare l’attività erbicida e la selettività nei confronti della coltura del finocchio del clomazone, impiegato sia da solo sia in miscela a due e tre vie con pendimethalin, linuron ed oxadiazon. Distribuito da solo, il clomazone ha controllato ottimamente Chenopodium album L., Diplotaxis erucoides (L.) D. C., Datura stramonium L., Galium aparine L., Stellaria media (L.) Vill. e Senecio vulgaris L.. Tra le miscele provate, quelle del clomazone in combinazione con il solo pendimethalin è risultata sicuramente utile in presenza di Urtica urens L. e/o di Sonchus oleraceus L., e con l’aggiunta del linuron nel caso di inerbimento composto anche da Calendula arvensis L.. Clomazone, utilizzato da solo o in miscele a due e tre vie ha presentato un’ottima selettività verso la coltura del finocchio. Parole chiave: clomazone, Foeniculum vulgare, malerbe, erbicidi

In questa relazione

Stai cercando una relazione in particolare?

Con la ricerca avanzata puoi filtrare per titolo, anno, autore e coltura.

Vai alla ricerca avanzata

Suggerimenti? Pensi che le informazioni riportate in questa pagina siano da correggere? Scrivici per segnalare la modifica. Grazie!

I nostri Partner

I partner sono mostrati in funzione del numero di prodotti visualizzati su Fitogest nella settimana precedente

Fitogest® è un sito realizzato da Image Line®
® marchi registrati Image Line srl Unipersonale (1990 - 2020)

Utilizzare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell'uso leggere sempre l'etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che compaiono nell'etichetta ministeriale.