Ragnetto rosso dei Fruttiferi e della Vite Panonychus ulmi

Classificazione: Acari > Acari

Acaro tetranichide molto diffuso sulle arboree ove colonizza foglie, su entrambe le pagine, e germogli. P. ulmi è una specie molto polifaga che attacca vite, melo, pero, drupacee, noce, piante ornamentali e forestali. Le femmine sono lunghe 0,5mm e dal colore rosso intenso, sul dorso sono presenti dei “peli” (detti tubercoli) biancastri nel punto di inserzione delle setole dorsali; questa caratteristica è importante per la distinzione di P. ulmi da altri acari come il Tetraychus urticae.

I maschi si differenziano per le dimensioni più contenute, mentre gli stadi giovanili sono di colore giallo-aranciato. Le uova possono essere di colore rosso vivo se sono quelle invernali (uova durevoli con funzione svernante) oppure giallo-aranciato, come gli stadi giovanili, se sono uova primaverili-estive. 

Biologia

L’acaro sverna come uova, in genere presenti alle ascelle delle gemme, inserzioni dei rami o a livello dei nodi. In primavera (aprile-maggio) alla schiusura delle uova gli individui iniziano subito la loro attività trofica dando il via ad una successione di generazioni primaverili-estive (da 6 a 9) con una durata variabile, da oltre un mese per la prima generazione a poco più di una settimana per le generazioni estive. Spesso le generazioni si sovrappongo tra loro con la presenza contemporanea di individui in stadi differenti. 

Danni causati

I danni si sviluppano a carico delle foglie e dei germogli a causa delle punture di nutrizione. Le foglie subiscono delle decolorazioni e perdita di lucentezza assumendo tonalità bronzee, mentre per le drupacee la tonalità vira al grigio chiaro. Successivamente le foglie disseccano e cadono. Le foglie presentano delle necrosi e decolorazioni puntiformi inoltre, specialmente nella pagina inferiore, sono visibili individui e loro residui (esuvie - strato superficiale dell'espscheletro chitinoso perso dirante la muta - ed escrementi) dall’aspetto di polverina bianco-grigiastra. Su entrambe le pagine è possibile vedere fili sericei sparsi di colore bianco. I germogli subiscono un rallentamento della crescita e la caduta delle foglie basali. I danni alle produzioni sono dovute alle gravi filloptosi (caduta anticipata delle foglie). 

Cerca una soluzione per Ragnetto rosso dei Fruttiferi e della Vite


Ultimi prodotti utilizzabili per Ragnetto rosso dei Fruttiferi e della Vite

indipendentemente dalla coltura

Agrofarmaci

Cerca altri agrofarmaci

Relazioni delle Giornate Fitopatologiche su Ragnetto rosso dei Fruttiferi e della Vite

Modelli demografici con base fisiologica integrati in sistemi d'informazione geografica per la gestione dei fitofagi su base ecologica in agroecosistemi mediterranei perenni soggetti a cambiamenti cliatici?

2008 - Fitofagi e fitomizi - volume primo

Il bisogno di strumenti analitici capaci di fornire una sintesi dei dati ecologici è sempre pi๠stringente, poichà© oggi per progettare e gestire agroecosistemi sostenibili si deve tener conto dellacrescente ...

Acequinocyl (Kanemite®), nuovo acaricida per melo, pomodoro e colture ornamentali

2006 - Fitofagi e fitomizi - volume primo

Acequinocyl è una sostanza attiva appartenente al gruppo dei naftochinoni, dotato di un particolare meccanismo di azione nei confronti di acari fitofagi. E' dotato di specifica attività  su tutti gi stadi di sviluppo di ...

Etoxazole (Borneo®), efficace contro acari e selettivo verso l'entomofauna utile.

2004 - Fitofagi e fitomizi - volume primo

Etoxazole, è un recente acaricida scoperto dalla Yashima Chemical, sviluppato dalla Sumimotochemical Company, di prossima introduzione in Italia per il controllo degli acari su pomacee, drupacee agrui e vite.. Il prodotta ha dimostrato una ...

Suggerimenti? Pensi che le informazioni riportate in questa pagina siano da correggere? Scrivici per segnalare la modifica. Grazie!

I nostri Partner

I partner sono mostrati in funzione del numero di prodotti visualizzati su Fitogest nella settimana precedente

Fitogest® è un sito realizzato da Image Line®
® marchi registrati Image Line srl Unipersonale (1990 - 2020)

Utilizzare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell'uso leggere sempre l'etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che compaiono nell'etichetta ministeriale.