Ramularia della Bietola Ramularia beticola

Classificazione: Funghi > Macchie e necrosi fogliari da miceti

Malattia di comparsa più frequente nell’Europa centrale e settentrionale, più sporadica in Italia. Si sviluppa sia sulle foglie di barbabietola da zucchero che su bietola da foraggio.

I conidiofori (riuniti in ciuffi erompenti soprattutto attraverso le aperture stomatiche) sono corti, rigidi, poco ramificati, ialini, portanti conidi acrogeni e acropleurogeni, frequentemente disposti in catene (costituite dai conidi primari e da conidi secondari, gli ultimi originati dai primi per gemmazione).

Conidi ovali-allungati o cilindrici, con estremità arrotondate, ialini o leggermente colorati, inizialmente unicellulari e successivamente provvisti di 1-2 o, più raramente, anche 3 setti.

Danni causati

Sulle foglie provoca delle macchie del diametro di 2-3 mm, chiare al centro e circondate da un alone più scuro (grigiastro o rossastro).

In ambiente umido la superficie delle tacche si ricopre di una fine efflorescenza biancastra, costituita dalle fruttificazioni del parassita. 

Cerca una soluzione per Ramularia della Bietola


Ultimi prodotti utilizzabili per Ramularia della Bietola

indipendentemente dalla coltura

Agrofarmaci

Cerca altri agrofarmaci

Suggerimenti? Pensi che le informazioni riportate in questa pagina siano da correggere? Scrivici per segnalare la modifica. Grazie!

I nostri Partner

I partner sono mostrati in funzione del numero di prodotti visualizzati su Fitogest nella settimana precedente

Fitogest® è un sito realizzato da Image Line®
® marchi registrati Image Line srl Unipersonale (1990 - 2019)

Utilizzare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell'uso leggere sempre l'etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che compaiono nell'etichetta ministeriale.