Dittero agromizide Phytomyza atricornis

Classificazione: Insetti > Ditteri

P. atricornis è diffuso nella maggior parte del mondo; in Italia è stato segnalato ovunque. Agromizide particolarmente polifago riscontrabile su oltre 150 piante, fra le quali ortive come basilico, cicoria, fagiolo, lattuga, melone, pisello, peperone, pomodoro, salvia, zucchino, e ornamentali come aster, crisantemo, cineraria, clematide, lavanda, ecc.

Adulto di colore grigio con addome nero lucente e articolazioni tibio-femorali di colore giallo, delle dimensioni di 2-2,5 mm di lunghezza.

Larva matura di colore bianco-giallastro con mandibole dello scheletro ipofaringeale fornite di due lenti, che a maturità raggiunge 3 mm di lunghezza.

Biologia

P. atricornis sverna come pupa conservata nelle foglie infestate residuate in campo dopo la raccolta. Gli adulti fanno la loro comparsa ad inizio primavera; le femmine ovidepongono praticando punture che provocano la fuoriuscita di succhi utili alla nutrizione.

Anche i maschi si nutrono di tali succhi cellulari, preferendo però i liquidi zuccherini che trovano nell'ambiente. Dopo una settimana dalla comparsa si consumano gli accoppiamenti. L'ovodeposizione viene realizzata dentro le ferite aperte con l'ovopositore all'interno dei tessuti fogliari. Ogni femmina depone mediamente alcune decine di uova. Lo sviluppo embrionale giunge a compimento in 2-3 giorni con la nascita delle larve. Queste creano gallerie individuali all'estremità delle quali, dopo circa due settimane dalla nascita, si impupa la larva matura.

L'esistenza pupale si protrae dagli 8 ai 14 giorni in ragione delle condizioni ambientali, dando infine il nuovo adulto. generalmente l'insetto compie 5-7 generazioni annuali che si sviluppano su cicli della durata media di 25-30 giorni.

Danni causati

Le larve di P. atricornis scavano lunghe gallerie serpentiformi che vanno gradualmente ingrossandosi raggiungendo i 6-8 mm di lunghezza. Un alto numero di mine provoca l'ingiallimento delle foglie.

I danni possono assumere particolare rilevanza sulle giovani piante in vivaio, ove le punture di alimentazione e di ovodeposizione causano la necrosi dei tessuti vegetali.

Cerca una soluzione per Dittero agromizide


Ultimi prodotti utilizzabili per Dittero agromizide

indipendentemente dalla coltura

Agrofarmaci

Cerca altri agrofarmaci

Relazioni delle Giornate Fitopatologiche su Dittero agromizide

Una nuova risolutiva arma nella lotta contro gli insetti più esiziali alle colture ortive e floreali: l'Orthene

1975 - Nematocidi - volume unico

Prove ed applicazioni con orthene (formulazione in polvere idrosolubile al 50% di Acefate tecnico) su colture ortive e floricole, sia in campo aperto che in ambiente protetto, hanno messo in evidenza a notevole efficacia di questo insetticida, la ...

Suggerimenti? Pensi che le informazioni riportate in questa pagina siano da correggere? Scrivici per segnalare la modifica. Grazie!

I nostri Partner

I partner sono mostrati in funzione del numero di prodotti visualizzati su Fitogest nella settimana precedente

Fitogest® è un sito realizzato da Image Line®
® marchi registrati Image Line srl Unipersonale (1990 - 2020)

Utilizzare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell'uso leggere sempre l'etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che compaiono nell'etichetta ministeriale.