Piralide della Fragola Duponchelia fovealis

Classificazione: Insetti > Lepidotteri

Lepidottero originario dell’Europa meridionale e del Nord Africa (comprese le isole Canarie). Attualmente, a causa del commercio internazionale di piante infestate, la sua area di diffusione è divenuta molto più ampia e comprende vari Paesi del Centro e Nord Europa (es. Germania, Repubblica Ceca, Olanda), il Medio Oriente, l’India e il Sud Africa. Di recente sono state rilevate infestazioni anche in serre dell’Ontario (Canada).

Sono note alcune decine di piante ospiti, principalmente specie ornamentali; fra esse si possono ricordare ciclamini, kalanchoe, begonie, gerbere, poinsettia, capsicum, impatiens, limonium, euforbie, rose. Sono inoltre attaccate anche piante orticole, quali il peperone e la fragola. 

Gli adulti misurano 10-12 mm e presentano una apertura alare di circa 2 cm. Le ali anteriori sono di colore grigio-olivastro con una macchia centrale più scura e due linee trasversali giallastre. Quella più esterna presenta, vicino al centro, un tipico 'dente' rivolto verso il margine. Le ali posteriori sono olivastre con screziature più chiare. L’addome, più lungo nei maschi, viene tenuto durante il riposo con l’estremità rivolta verso l’alto.

Le uova, di forma lenticolare, hanno un diametro di circa 0,5 mm; appena deposte sono biancastre, mentre successivamente assumono un colore rosso, sempre più intenso.

Le larve presentano una colorazione di fondo bianco-crema più o meno scuro, dalla capsula cefalica nera. Fortemente imbrunite la placca protoracica e le 'verruche' presenti sui diversi segmenti. A maturità raggiungono circa i 3 cm di lunghezza. Le crisalidi, di colore marrone, sono lunghe circa 1 cm. Esse sono contenute in bozzoletti sericei ovali di circa 2 cm; fra i fili di seta spesso sono inclusi detriti di varia origine (es. particelle di terreno). 

Biologia

Ogni femmina di D. fovealis depone circa 200 uova, singolarmente o in piccoli gruppi, per lo più sulla pagina inferiore delle foglie delle piante ospiti, più raramente sulla superficie del terreno al di sotto delle piante.

Le larve, polifaghe, erodono foglie, bottoni fiorali e fusti, questi ultimi specialmente in prossimità del colletto. In serra le larve raggiungono la maturità in circa 4 settimane. Lo stadio di crisalide (entro il bozzolo) si protrae per circa 10 giorni. Pertanto, nelle colture protette si possono succedere diverse generazioni del lepidottero nel corso dell’anno. 

Danni causati

Di norma vengono attaccate le parti basali delle piante, in vicinanza del terreno.

Interventi agronomici

Prestare la massima attenzione alle condizioni fitosanitarie delle partite di piante acquistate prima della loro introduzione nelle serre (se fossero infestate è necessario effettuare un trattamento). Inoltre, è conveniente eliminare periodicamente le malerbe presenti all’interno e all’esterno delle serre ove possono insediarsi vari fitofagi dannosi anche alle colture.

Infine, l’installazione di reti antinsetto alle aperture delle serre previene l’ingresso di adulti di specie nocive. 

Cerca una soluzione per Piralide della Fragola


Ultimi prodotti utilizzabili per Piralide della Fragola

indipendentemente dalla coltura

Agrofarmaci

Cerca altri agrofarmaci

Relazioni delle Giornate Fitopatologiche su Piralide della Fragola

Verifica dell'efficacia insetticida di Pyrinex Quick, a base di clorpirifos microincapsulato più deltametrina, nei confronti dei lepidotteri nottuidi e piralide su colture orticole e mais.

2002 - Fitofagi e fitomizi - volume primo

Pyrinex Quick è un insetticida, a base di clorpirifos etile microincapsulato e deltametrina, caratterizzato da favorevoli caratteristiche in termini di tossicità  per l'uomo e per l'ambiente, che ne a prevedere la ...

Suggerimenti? Pensi che le informazioni riportate in questa pagina siano da correggere? Scrivici per segnalare la modifica. Grazie!

I nostri Partner

I partner sono mostrati in funzione del numero di prodotti visualizzati su Fitogest nella settimana precedente

Fitogest® è un sito realizzato da Image Line®
® marchi registrati Image Line srl Unipersonale (1990 - 2020)

Utilizzare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell'uso leggere sempre l'etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che compaiono nell'etichetta ministeriale.