Psilla grossa del Pero Cacopsylla pyrisuga

Classificazione: Insetti > Psille

L’insetto infesta il pero, anche se è possibile ritrovarlo su conifere e alcune latifoglie dove però non si nutre.

Gli adulti sono di colore bruno-rossastro scuro nella forma invernale e più chiaro nella forma estiva, presentano bande nerastre disposte longitudinalmente su torace e trasversali sull’addome. Le dimensioni sono di 3-4 mm, ali comprese.

 Le neanidi e le ninfe sono appiattite, di colore verde, con l’addome attraversato da strette bande brune e con gli abbozzi alari bruno scuro. Le uova, inizialmente gialle e poi aranciate, hanno un breve peduncolo e sono prive di un filamento apicale, presente invece sulle uova di altre psille. 

Biologia

La psilla sverna come adulto su conifere e alcune latifoglie (quercia e betulla). All’ingrossamento delle gemme compaiono le femmine; queste depongono le uova, durante la fioritura, sulle foglie dei germogli. Le neanidi prima di diventare adulte trascorrono tre età neanidali e 2 ninfali. Gli adulti in estate migrano dal pero per raggiungere conifere e alcune latifoglie, su di esse non si alimentano e passano il periodo estivo e poi quello invernale. 

Danni causati

Le ovo deposizioni e le punture degli individui giovanili provocano la comparsa di accartocciamenti e deformazioni della foglia. I danni compaiono solo nel periodo primaverile e in genere sono di limitato interesse. Non è ancora chiaro se sia un vettore della malattia del “deperimento del pero”, causata da fitoplasmi, come invece lo sono le specie Cacopsilla pyri e C. pyricola. 

Ultimi prodotti utilizzabili per Psilla grossa del Pero

indipendentemente dalla coltura

Agrofarmaci

Cerca altri agrofarmaci

Suggerimenti? Pensi che le informazioni riportate in questa pagina siano da correggere? Scrivici per segnalare la modifica. Grazie!

I nostri Partner

I partner sono mostrati in funzione del numero di prodotti visualizzati su Fitogest nella settimana precedente

Fitogest® è un sito realizzato da Image Line®
® marchi registrati Image Line srl Unipersonale (1990 - 2022)

Utilizzare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell'uso leggere sempre l'etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che compaiono nell'etichetta ministeriale.