Tingide del Pero Stephanitis pyri

Classificazione: Insetti > Tingidi

Questo rincote ha come ospiti primari il melo e il pero, ma frequenta anche ciliegio, susino, nocciolo, ribes, azalea, rododendro, ecc.

L’adulto ha forma appiattita, sulla parte anteriore del torace e sulle elitre sono presenti delle espansioni dall’aspetto reticolato. Ad ali chiuse è possibile vedere una macchia nera trasversale al corpo a forma di H.

Le neanidi hanno il capo nero con delle specie di spine, l‘addome si presenta chiaro con delle macchie scure e con la presenza di spine chiare. Le ninfe, dall’aspetto simile e leggermente più grandi delle neanidi, presentano gli abbozzi alari di colore nero. 

Biologia

L’inverno è superato dagli adulti riparati nelle anfrattuosità della corteccia o nelle foglie secche cadute a terra. Da metà aprile gli adulti ricompaiono; le femmine, da inizio maggio proseguendo per circa un mese, ovidepongono conficcando le uova nei tessuti fogliari ai lati della nervatura mediana e coprendole con un liquido nero. Le neanidi nascono dopo circa un mese mentre gli adulti di questa prima generazione compaiono dopo circa 20 giorni dalla nascita delle neanidi. Gli adulti si accoppiano dando inizio ad una seconda generazione, che compare circa 2 settimane dopo l’ovodeposizione. In totale si formano tre generazioni, due negli ambienti più freddi. 

Danni causati

L’insetto infesta la pagina inferiore delle foglie, con le sue punture di nutrizione provoca la comparsa di macchie depigmentate sulla pagina superiore, a volte interessando l’intera superficie. Sulla pagina inferiore sono presenti gli escrementi dell’insetto, questi sono di colore nero e dall’aspetto bituminoso. In caso di forte infestazione la vegetazione tende a disseccare e le foglie a cadere anticipatamente. In genere, il tingide, è quasi assente negli impianti produttivi mentre nei piccoli frutteti, o in quelli trascurati, è presente. 

Cerca una soluzione per Tingide del Pero


Ultimi prodotti utilizzabili per Tingide del Pero

indipendentemente dalla coltura

Agrofarmaci
registrati per Tingidi o Insetti

Cerca altri agrofarmaci

Relazioni delle Giornate Fitopatologiche su Tingide del Pero

Indagini sull'efficacia di alcuni prodotti per il contenimento della tingide (Stephanitis pyri) in un pereto biologico

2006 - Fitofagi e fitomizi - volume primo

Sono riportati i risultati di un biennio di prove condotte negli anni 2004 e 2005 per valutare le possibilità  di difesa dalla tingide del pero (Stephanitis pyri) in agricoltura biologica. Le formulazoni in prova erano piretro + PPBO, ...

Suggerimenti? Pensi che le informazioni riportate in questa pagina siano da correggere? Scrivici per segnalare la modifica. Grazie!

I nostri Partner

I partner sono mostrati in funzione del numero di prodotti visualizzati su Fitogest nella settimana precedente

Fitogest® è un sito realizzato da Image Line®
® marchi registrati Image Line srl Unipersonale (1990 - 2021)

Utilizzare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell'uso leggere sempre l'etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che compaiono nell'etichetta ministeriale.