2019
4

Da Biogard® la linea per la difesa dall'oidio

La linea rappresenta per l'agricoltore un valido strumento sia nell'ambito della produzione integrata sia dell'agricoltura biologica

agricoltura-biologica-coltivazioni-biologiche-campo-by-asferico-fotolia-750.jpeg

Biogard® propone agli agricoltori Heliosoufre® S, Vitikappa® e AQ 10® WG

Fonte immagine: © asferico - Fotolia

L'oidio è una malattia crittogamica praticamente ubiquitaria, causata da agenti causali specifici per ogni coltura. I diversi gradi della malattia dipendono in larga misura dalle caratteristiche ambientali e dal decorso stagionale; in tal senso si possono distinguere, all'interno degli areali di produzione, zone ad alto rischio da altre a minore pericolosità. La conoscenza del territorio e l'esperienza indirizzano poi tecnici e produttori nella scelta della strategia di difesa da applicare.

Biogard®, divisione di Cbc Europe srl, che rappresenta un punto di riferimento nel settore dei mezzi di controllo biologico in agricoltura, fedele al proprio motto "biological first", propone agli agricoltori una linea di prodotti non convenzionali per la difesa dall'oidio utilizzabili in produzione integrata e in agricoltura biologica:
  • Heliosoufre® S, fungicida a base terpenica contenente zolfo;
  • Vitikappa®, fungicida a base di bicarbonato di potassio;
  • AQ 10® WG, fungicida microbiologico a base di Ampelomyces quisqualis ceppo AQ10. 

Heliosoufre® S agisce contro l'oidio grazie allo zolfo micronizzato presente nel formulato. Lo zolfo è attivo soprattutto contro il micelio e le spore dell'oidio allo stato elementare come vapore e agisce per sublimazione attraversando la membrana delle cellule fungine per raggiungere il protoplasma, nel quale altera alcuni processi vitali. Gli alcol terpenici permettono una lenta ma prolungata sublimazione dello zolfo, tale da raggiungere risultati inusuali per i più semplici formulati a base di zolfo.
Inoltre, l'innovativa formulazione di Heliosoufre® S permette di ottenere alcuni sostanziali vantaggi, come l'ottimizzazione della dimensione delle gocce e, conseguentemente, una migliore distribuzione dello zolfo e una maggiore copertura sulla coltura trattata, l'incremento dell'efficacia, della persistenza e della selettività verso le colture.

Questo si traduce in pratica in:
  • migliore distribuzione e maggiore copertura;
  • maggiore resistenza al dilavamento;
  • allungamento della persistenza;
  • riduzione dei rischi di fitotossicità dovuti alle alte temperature;
  • miglioramento della compatibilità e miscibilità con altri agrofarmaci;
  • possibilità di essere distribuito con volumi di bagnatura normali, bassi e ultra bassi.

L'innovativa formulazione consente anche di ridurre i dosaggi rispetto agli zolfi di migliore qualità. 

Heliosoufre® S può essere usato efficacemente all'interno di strategie di difesa per ridurre i rischi di sviluppo di ceppi resistenti; a questo scopo può essere usato anche in strategia con il biofungicida AQ 10® WG a base di Ampelomyces quisqualis (anche se non miscibile direttamente in botte) e con Vitikappa®, con cui può essere vantaggiosamente miscelato.
Per Heliosoufre® S non è previsto LMR (Limite massimo di residuo).
 
Heliosoufre s

Vitikappa® è un fungicida di contatto, formulato in polvere solubile. La sostanza attiva del prodotto è il bicarbonato di potassio (KHCO3; concentrazione 99,5% p/p), che svolge un'attività complessa contro i funghi a livello di pH, pressione osmotica e permeabilità della membrana cellulare. Questo determina lo scoppio e il disseccamento delle ife, fino al collasso totale del micelio. Vitikappa® agisce anche sulla vitalità delle spore fungine
Per una buona efficacia del prodotto è necessario ottenere una completa copertura della superficie della coltura trattata. Di conseguenza il prodotto deve essere applicato utilizzando una sufficiente quantità di acqua, per permettere una bagnatura ottimale della vegetazione.
Vitikappa® è particolarmente indicato per l'uso in miscela e/o alternanza con altri fitofarmaci al fine di mettere in atto strategie contro l'insorgenza di resistenze e sfruttare le sinergie tra diversi meccanismi d'azione. In tal senso va sottolineato che il prodotto è miscibile in botte con i principali principi attivi utilizzati in agricoltura biologica e integrata. Non avendo alcun LMR, né tempo di carenza, il prodotto può essere utilizzato dovunque si abbiano limitazioni al numero di residui sulla coltura.
 
Vitikappa

AQ 10® WG è un formulato commerciale in granuli idrodispersibili (WG), nel quale sono contenute le spore del fungo antagonista Ampelomyces quisqualis, ceppo AQ 10. Le particolari modalità di azione di AQ 10® WG ne fanno uno strumento unico ed efficace per il contenimento. Inoltre, AQ 10® WG può essere applicato su vite, sia in pre- che in post-raccolta, per il contenimento e la parassitizzazione dei cleistoteci svernanti dell'oidio.
AQ 10® WG può essere utilizzato nell'ambito di qualsiasi strategia per prevenire lo sviluppo di ceppi resistenti ai fungicidi di sintesi. È compatibile con diversi fungicidi utilizzati sia contro l'oidio che contro la peronospora (tra cui i rameici) e può essere agevolmente inserito in strategie di difesa di ogni tipo. Dal momento che le spore si attivano solo se sono poste a contatto o in prossimità del micelio dell'ospite, è fondamentale una copertura ottimale della coltura, soprattutto nei confronti dei grappoli. 
Aq 10

La linea Biogard® per la difesa delle colture dall'oidio rappresenta per l'agricoltore un valido strumento sia nell'ambito della produzione integrata sia dell'agricoltura biologica, per ottenere un prodotto con ridotti livelli di residui e frutto di un'agricoltura a basso impatto ambientale.

In questo articolo

Suggerimenti? Pensi che le informazioni riportate in questa pagina siano da correggere? Scrivici per segnalare la modifica. Grazie!

I nostri Partner

I partner sono mostrati in funzione del numero di prodotti visualizzati su Fitogest nella settimana precedente

Fitogest® è un sito realizzato da Image Line®
® marchi registrati Image Line srl Unipersonale (1990 - 2019)

Utilizzare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell'uso leggere sempre l'etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che compaiono nell'etichetta ministeriale.