2019
6

Giornate fitopatologiche 2020

Da martedì 3 a venerdì 6 marzo 2020 all'Unaway Congress Hotel di San Lazzaro di Savena (Bo)

giornate-fitopatologiche-2020.jpg

San Lazzaro di Savena (Bo), 3-6 marzo 2020

Torneranno da martedì 3 a venerdì 6 marzo 2020 le Giornate fitopatologiche, il consueto appuntamento biennale che riunisce tecnici e sperimentatori del settore fitoiatrico italiano per fare il punto sulle più recenti acquisizioni nella difesa dalle avversità delle piante: la location della prossima edizione sarà l'Unaway Congress Hotel di San Lazzaro di Savena (Bo).

L'impostazione sarà, come da tradizione, imperniata sulla presentazione e discussione di contributi a carattere sperimentale, proposti da ricercatori di organismi pubblici e privati, rivisti da esperti e pubblicati negli atti, distribuiti in occasione del convegno. Inoltre, anche attraverso relazioni ad invito, saranno approfonditi aspetti di attualità, collegati o meno ai contributi sperimentali. Come nelle ultime edizioni saranno allestiti spazi espositivi, in cui società e organismi operanti nel settore della difesa delle piante potranno presentare la propria attività.

L'niziativa è promossa dal dipartimento di Scienze e tecnologie agroalimentari, Distal, dell'Università di Bologna, da Agrofarma e Ibma-Italia e vede la collaborazione delle Associazioni scientifiche italiane impegnate nella protezione delle piante.
 

Contributi sperimentali

I contributi sperimentali potranno avere come oggetto i seguenti temi:
  • difesa da funghi, batteri, fitoplasmi, virus, nematodi, insetti, acari e altri fitofagi, piante infestanti;
  • biologia ed epidemiologia di agenti dannosi;
  • presentazione di nuovi prodotti per la difesa;
  • mezzi e metodi di applicazione dei prodotti per la difesa;
  • comportamento degli agrofarmaci nelle derrate agroalimentari e nell'ambiente.

I lavori dovranno essere basati su esperienze preferibilmente inedite ma potranno essere proposti anche contributi rielaborati da esperienze già pubblicate, in tutto o in parte.
Relativamente alle prove di lotta verranno considerate esperienze ripetute almeno due volte, in tempi o ambienti diversi; solo in casi di particolare interesse o attualità saranno concesse deroghe a questa norma.
I testi dovranno essere scritti in italiano (con riassunto in inglese) nel formato indicato nelle norme redazionali, pronto per la riproduzione negli atti. L'estensione potrà essere compresa fra 4 e 10 pagine, incluse tabelle e illustrazioni.

I contributi proposti saranno esaminati da revisori in accordo con il Comitato tecnico scientifico, che valuteranno, oltre alla coerenza con i temi delle Giornate fitopatologiche, l'accettabilità dei contenuti e potranno richiedere modifiche e integrazioni. Tutti i lavori accettati saranno riportati negli atti in sezioni corrispondenti alle tradizionali aree tematiche: difesa dalle avversità animali, difesa dalle malattie, difesa dalle piante infestanti, applicazione dei mezzi di difesa, comportamento degli agrofarmaci nelle derrate agroalimentari e nell'ambiente. Gli atti saranno disponibili all'apertura della manifestazione sia in forma cartacea (stampa in bianco/nero) sia su pen-drive (in cui saranno visibili anche i colori).

I contributi sperimentali riportati negli atti saranno presentati al convegno secondo due modalità:
  • esposizione orale da parte degli autori e discussione in sala plenaria;
  • attraverso poster in spazi dedicati e discussione informale in presenza degli autori in tempi prestabiliti.
La modalità di presentazione sarà stabilita dopo l'esame dei lavori pervenuti. Allo scopo di lasciare maggiore tempo agli approfondimenti tematici e alla discussione, sarà privilegiata la presentazione attraverso poster.

Gli autori che intendono proporre contributi sperimentali sono pregati di inviare tramite posta elettronica alla segreteria delle Giornate fitopatologiche (giornatefitopatologiche@unibo.itentro lunedì 22 luglio 2019 la scheda di preannuncio scaricabile qui, indicando il titolo provvisorio e una breve presentazione del lavoro.
A coloro che restituiranno la scheda saranno inviate le norme redazionali per la stesura dei contributi.
Questi dovranno poi essere inviati alla segreteria, via posta elettronica, entro lunedì 11 novembre 2019. Si raccomanda vivamente di attenersi al rispetto delle citate scadenze, trascorse le quali l'organizzazione non assicura di poter prendere in considerazione per la pubblicazione il lavoro proposto.
 

Programma

Il programma dettagliato dei lavori sarà definito nei prossimi mesi, nell'ambito della seguente articolazione delle tradizionali sezioni tematiche:
Martedì 3 marzo
Pomeriggio: apertura del convegno, relazioni introduttive e aggiornamenti normativi
Mercoledì 4 marzo
Mattino: sezione difesa dalle avversità animali
Pomeriggio: sezione difesa dalle piante infestanti
Giovedì 5 marzo
Mattino: sezioni agrofarmaci, salute e ambiente e applicazione dei mezzi di difesa
Pomeriggio: difesa dalle malattie
Venerdì 6 marzo
Mattino: sezione difesa dalle malattie e chiusura del convegno

Per informazioni:
Segreteria delle giornate fitopatologiche
, dipartimento di Scienze e tecnologie agroalimentari, Università degli Studi,
viale G. Fanin, 40/42 - 40127 Bologna
Tel 051.2096546/2096566 - E-mail: giornatefitopatologiche@unibo.it - www.giornatefitopatologiche.it

In questo articolo

Suggerimenti? Pensi che le informazioni riportate in questa pagina siano da correggere? Scrivici per segnalare la modifica. Grazie!

I nostri Partner

I partner sono mostrati in funzione del numero di prodotti visualizzati su Fitogest nella settimana precedente

Fitogest® è un sito realizzato da Image Line®
® marchi registrati Image Line srl Unipersonale (1990 - 2019)

Utilizzare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell'uso leggere sempre l'etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che compaiono nell'etichetta ministeriale.