2019
10

Vite, ultimi trattamenti contro la peronospora

La linea vite di Manica, per gli ultimi trattamenti, è molto ampia e comprende anche tutta la linea di zolfi bagnabili

poltiglia-20-wg-bordoflow-new-manica-fonte-manica.jpg

Per prevenire le infezioni di peronospora, Manica consiglia l'utilizzo delle sue Poltiglie Bordolesi

Per l'ultima parte di stagione, dove si alternano forti temporali a giornate molto calde, bisogna proteggere le viti con i prodotti giusti.

Manica, con la ri-registrazione dei rameici, ha ottenuto un decremento del tempo di carenza per le sue Poltiglie Bordolesi: con soli 7 giorni di intervallo di sicurezza si può trattare fino a pochi giorni prima della vendemmia, ad esempio in caso di grandinate. 

Per prevenire le infezioni di peronospora, rinforzare i tralci e avere un effetto collaterale sui marciumi, Manica consiglia l'utilizzo delle sue Poltiglie Bordolesi perchè questo sale di rame, grazie alla presenza del Gesso, favorisce la lignificazione dei tralci e l'ispessimento della buccia.

I dosaggi e i prodotti raccomandati in agricoltura integrata sono di 4 kg/ha usando Poltiglia 20 WG Green; mentre per chi è in agricoltura biologica l'azienda consiglia Bordoflow New a 5 L/ha, risparmiando così il 30% di rame per trattamento.

La linea vite di Manica per gli ultimi trattamenti è molto ampia, e comprende anche tutta la linea di zolfi bagnabili come Zolfo liquido 80 SC; il cui dosaggio di 4 L/ha permette di controllare in maniera ottimale l'oidio, rispettando gli insetti utili.

In questo articolo

Suggerimenti? Pensi che le informazioni riportate in questa pagina siano da correggere? Scrivici per segnalare la modifica. Grazie!

I nostri Partner

I partner sono mostrati in funzione del numero di prodotti visualizzati su Fitogest nella settimana precedente

Fitogest® è un sito realizzato da Image Line®
® marchi registrati Image Line srl Unipersonale (1990 - 2019)

Utilizzare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell'uso leggere sempre l'etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che compaiono nell'etichetta ministeriale.