2020
13

Fitofagi del pomodoro da mensa, la linea di difesa targata Biogard

La proposta dell'azienda si compone di un pacchetto di mezzi innovativi che fornisce la possibilità di un nuovo approccio al contenimento delle avversità, consentendo ai tecnici di aumentare le possibilità operative e di ottenere risultati soddisfacenti

fitofagi-pomodoro-da-mensa-fonte-biogard.jpg

Biogard®offre ai coltivatori diverse soluzioni innovative per il controllo della Tuta absoluta

Il pomodoro da mensa in coltura protetta è una coltura presente su tutto il territorio nazionale e vanta numerosi problemi fitosanitari, che si ripropongono con diversa intensità nei vari areali, in funzione delle diverse condizioni colturali.

Biogard®, divisione di Cbc (Europe) Srl, propone per la difesa di questa solanacea da crittogame e fitofagi, una linea completa di soluzioni innovative ed a basso impatto ambientale in accordo con le attuali direttive in materia di agricoltura sostenibile.
La Tuta absoluta è attualmente il fitofago che crea i maggiori problemi ai produttori di pomodoro. Si tratta di un lepidottero le cui larve si sviluppano a carico sia delle foglie che dei frutti, determinando, nelle condizioni peggiori, la perdita completa della produzione.

Biogard®offre ai coltivatori diverse soluzioni innovative per il controllo di questo fitofago: Isonet®T (diffusore Shin-Etsu per la confusione sessuale), Rapax®AS e Lepinox®Plus (insetticidi a base di Bacillus thuringiensis kurstakiceppo EG 2348), NeemAzal®-T/S (insetticida a base di Azadiractina A) e Roll Black, il nuovo rotolo adesivo di colore nero per il monitoraggio e la cattura massale degli adulti di Tuta absoluta.
 

Isonet®T è un diffusore a riserva di carica contenete la miscela feromonica della specie e che deve essere installato prima del trapianto della coltura, posizionandolo ai fili di sostegno della coltura. In relazione all'epoca di trapianto (invernale o estiva) occorre programmare 1 o 2 applicazioni in relazione alla lunghezza del ciclo colturale e della durata di erogazione che va da 90-100 giorni durante l'estate a 150-160 giorni durante il periodo invernale. Questa tecnica si adatta bene a serre con aperture sul colmo e/o laterali alte almeno 1 metro da terra.
Nelle serre con apertura laterale che arriva fino al terreno risulta più complicato il mantenimento della giusta concentrazione di feromone all’interno della serra, quindi l’applicazione della tecnica di confusione in queste condizioni risulta più problematica.
Le esperienze di campo maturate nei diversi areali serricoli italiani con Isonet®T hanno evidenziato l’importanza dell’adozione delle misure di prevenzione per il contenimento delle popolazioni di T. absoluta. In presenza di medie o alte popolazioni è necessario, specie nei primi anni di applicazione del metodo, predisporre una strategia combinata con insetticidi e adottare tutta una serie di misure agronomiche, tipo la rimozione delle foglie dall’interno della serra per mantenere bassa la capacità riproduttiva dell’insetto.
 
Isonet T

In caso di attacchi di forte entità si può irrobustire la difesa con trattamenti a base di Rapax®AS, Lepinox® Plus o NeemAzal®-T/S.
Le nottue rappresentano un importante gruppo di fitofagi del pomodoro. Per il loro controllo Biogard®dispone di specifici insetticidi da impiegare durante la fase di schiusura delle uova: Helicovex® (a base di NucleoPoliedroVirus (HearNPV) specifico per la nottua gialla Helicoverpa armigera) e Littovir® (a base di NucleoPoliedroVirus (SpliNPV) specifico per la nottua mediterranea Spodoptera littoralis). Si tratta di prodotti microbiologici che agiscono per ingestione con massima attività sulle larve appena nate, per cui occorre iniziare i trattamenti alla schiusura delle uova e proseguire poi ad intervalli di 6-8 giorni fino al persistere dei voli dei fitofagi. Con popolazioni miste è possibile utilizzare la miscela tra Helicovex® e Littovir®oppure abbinare alla miscela Rapax® AS oppure Lepinox® Plus, entrambi efficaci contro questi fitofagi.

Afidi e aleurodidi possono essere controllati con prodotti a base di piretro naturale come Pyganic® 1.4 o Biopiren Plus® che offrono un’azione abbattente, ma non sono da utilizzare in presenza di lanci di organismi utili. Nello specifico, per il controllo degli aleurodidi, si consiglia l’impiego di prodotti a base di piretro in miscela con NeemAzal®-T/S in caso di infestazioni elevate già in atto, mentre in caso di presenza dei primi adulti si può ricorrere all’impiego di NeemAzal®-T/S o Naturalis®, prodotto contenente il fungo entomopatogeno Beauveria bassiana ceppo ATCC 74040, oppure dei due prodotti in miscela. Entrambi mostrano una buona efficacia contro gli aleurodidi, sono selettivi verso gli organismi utili, ma non hanno azione abbattente, e vanno quindi impiegati sin dalla prima comparsa della mosca bianca sulla coltura.

NeemAzal®-T/S e Naturalis, da soli o in miscela, sono utilizzabili anche per il controllo delle popolazioni di tripidi che si sviluppano sul pomodoro. La presenza precoce dei tripidi va monitorata con la trappola Glutor Azzurro innescata con il feromone di aggregazione specifico per Frankliniella occidentalis.

Elevate presenze di ragnetto rosso possono compromettere il corretto sviluppo delle piante. Ad inizio infestazione si può intervenire con Naturalis® con almeno 2 trattamenti consecutivi a distanza di 5 giorni. In presenza di elevate infestazioni il primo trattamento con Naturalis® può essere eseguito in miscela con un acaricida adulticida. L’impiego di Naturalis® è compatibile con i lanci dell’acaro fitoseide Phytoseiulus persimilis, predatore del ragnetto rosso.

I nematodi galligeni con la loro attività a livello radicale possono compromettere l'esito del ciclo colturale del pomodoro. NEMguard®granules e NEMguard® SC sono nematocidi a base di estratto d'aglio autorizzati per l’impiego su diverse orticole e rappresentano la risposta di Biogard® a questo problema.
Si consiglia l'impiego di NEMguard® granules in forma granulare interrato in pre-trapianto e NEMguard® SC in sospensione concentrata per impiego in manichetta durante il ciclo di coltivazione con un turno di 10-14 giorni.

La proposta di Biogard® per la difesa del pomodoro si compone di un pacchetto di mezzi innovativi, efficaci e a basso impatto unico in Italia, che può fornire la possibilità di un nuovo approccio al contenimento delle avversità, consentendo ai tecnici di aumentare le possibilità operative e di ottenere risultati soddisfacenti. Alla luce delle recenti limitazioni di numerose molecole chimiche, le soluzioni tecniche proposte da Biogard® possono essere concepite come la nuova frontiera della difesa fitosanitaria.
 
Tabella fitofagi
Prodotti Biogard® per altri fitofagi del pomodoro da mensa
 

Anticrittogamici Biogard per la protezione del pomodoro

In questo articolo

Suggerimenti? Pensi che le informazioni riportate in questa pagina siano da correggere? Scrivici per segnalare la modifica. Grazie!

I nostri Partner

I partner sono mostrati in funzione del numero di prodotti visualizzati su Fitogest nella settimana precedente

Fitogest® è un sito realizzato da Image Line®
® marchi registrati Image Line srl Unipersonale (1990 - 2020)

Utilizzare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell'uso leggere sempre l'etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che compaiono nell'etichetta ministeriale.