2021
30

Xadion®: meleti regolati ad hoc

A base di calcio proesadione, il regolatore di L.Gobbi permette uno sviluppo equilibrato delle chiome e un maggior calibro dei frutti alla raccolta

gobbi-xadion-2021.jpg

Xadion® di L.Gobbi: il regolatore per i meleti

L'equilibrio vegetativo in un frutteto è il primo obiettivo da seguire quando si desidera massimizzare le rese nel rispetto della fisiologia della coltura stessa.

In una chioma equilibrata penetra infatti meglio la luce, a tutto vantaggio dei processi fotosintetici del fogliame e, quindi, dei frutti. Questi avranno quindi un maggior contenuto di sostanza secca in generale e di zuccheri in particolare, beneficiando al contempo di una miglior colorazione. Per ottenere tali risultati è possibile applicare specifici regolatori di crescita, come Xadion® di L. Gobbi.

A base di calcio proesadione in ragione del 10%, Xadion® esercita un ottimale controllo della lunghezza dei germogli del melo, mantenendone più equilibrata la chioma contenendo al contempo anche i costi dovuti alla manodopera necessaria alla potatura estiva. 

La formulazione granulare del prodotto si presenta di ottima qualità, permettendo di contare su una soluzione pratica da dosare e da gestire, altamente solubile e miscibile con la quasi totalità dei prodotti utilizzati nei frutteti. Come risultato finale, si ottengono frutti dal diametro maggiore, ovvero quelli meglio remunerati in termini di prezzi
 

Xadion® in campo

Per il controllo della crescita dei germogli nel melo va effettuato un primo trattamento precocemente, ovvero all’inizio dell’attiva crescita dei getti (fase BBCH 31), quando essi misurano fra i 2,5 e 5 centimetri di lunghezza, oppure a fine fioritura. Il trattamento può poi essere ripetuto dopo 3-5 settimane. Quanto a dosi, si devono applicare 1,25 kg per ettaro per trattamento rispettando la dose massima complessiva per ettaro di 2,5 chilogrammi.
 

Avvertenze

Per massimizzare i benefici di Xadion®, è bene rispettare alcune semplici avvertenze. Per esempio, non vanno trattate piante in condizioni di stress o in caso le temperature siano superiori a 22°C, specialmente a fronte di bassi valori di umidità relativa. Come raccomandazione generale, si consiglia infatti di effettuare il trattamento nelle ore serali con volumi d’acqua compresi fra i 300 e i 1.000 litri per ettaro in funzione della densità dell'impianto e delle chiome. Essenziale infatti un'adeguata bagnatura dei tessuti vegetali, evitando comunque lo sgocciolamento

Sebbene la compatibilità del prodotto sia molto elevata, Xadion® non va applicato con fertilizzanti fogliari contenenti calcio o con gibberelline. In caso si siano utilizzati nel frutteto prodotti contenenti gibberelline è necessario attendere tre giorni prima di applicare Xadion®.

In questo articolo

Suggerimenti? Pensi che le informazioni riportate in questa pagina siano da correggere? Scrivici per segnalare la modifica. Grazie!

I nostri Partner

I partner sono mostrati in funzione del numero di prodotti visualizzati su Fitogest nella settimana precedente

Fitogest® è un sito realizzato da Image Line®
® marchi registrati Image Line srl Unipersonale (1990 - 2021)

Utilizzare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell'uso leggere sempre l'etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che compaiono nell'etichetta ministeriale.