Giornate Fitopatologiche 1973

Ricerche sulla tossicità  di alcuni erbicidi verso i pesci

Capitolo “Aspetti indesiderabili e inquinamento da fitofarmaci” - volume unico - pag. 29-35

Autori: G. Giordani

Accedi o registrati per scaricare la relazione in PDF

Inserisci i tuoi dati per accedere

Non ricordi la password?

Accedi con Google


Sei un nuovo visitatore?

Registrati gratis

Prove di laboratorio sono state fatte per stabilire la tossicità  acuta di 13 erbicidi nei riguardi della fauna ittica, prendendo come indicatori biologici tinca (Tinca tinca L.) e carassio (Carassiuscarassius L.) e servendosi di formulazioni commerciali di uso corrente in Italia.
La CL50 dei prodotti, da 24 a 96 ore di esposizione, è stata computata in termini di principio attivo, su carta dei probit. Il prodotto più micidiale si è rivelato il Cercostan, con una CL50 di ppm 0,133-0,154, ed il maggiormente inoffensivo, fino a 1.500 ppm, l'Amitrol. Con la sola eccezione di Cercostan e Simazina, i carassi si sono dimostrati di gran lunga più tolleranti delle tinche ai vari prodotti. Il Silvex è risultato più tossico in acqua più fredda.

In questa relazione

Stai cercando una relazione in particolare?

Con la ricerca avanzata puoi filtrare per titolo, anno, autore e coltura.

Vai alla ricerca avanzata

Suggerimenti? Pensi che le informazioni riportate in questa pagina siano da correggere? Scrivici per segnalare la modifica. Grazie!

I nostri Partner

I partner sono mostrati in funzione del numero di prodotti visualizzati su Fitogest nella settimana precedente

Fitogest® è un sito realizzato da Image Line®
® marchi registrati Image Line srl Unipersonale (1990 - 2020)

Utilizzare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell'uso leggere sempre l'etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che compaiono nell'etichetta ministeriale.