Giornate Fitopatologiche 1975

Accertamenti di campo sulla tolleranza di Cercospora beticola Sacc. ai derivati benzimidazolici e confronti tra prodotti sostitutivi

Capitolo “Anticrittogamici ” - volume unico - pag. 651-658

Autori: G.C. Bongiovanni

Accedi o registrati per scaricare la relazione in PDF

Inserisci i tuoi dati per accedere

Non ricordi la password?

Accedi utilizzando un tuo account social

Continua con Facebook Accedi con Google

In caso di utilizzo dell'autenticazione Faceboook o Google, Image Line riceverà dal social network solo i dati necessari alla registrazione


Sei un nuovo visitatore?

Registrati ora

L'Autore ha proseguito un lavoro, iniziato nel 1974, che ha lo scopo di valutare le perdite di prodotto della bietola da zucchero difesa con derivati del benzimidazolo in presenza di ceppi di Cercospoa beticola Sacc. tolleranti quel gruppo chimico. Il fenomeno si è infatti manifestato nel 1975 in vasti comprensori settentrionali di tradizionale coltura.
Nelle cinque prove, condotte in provincia di Ferrara, Rovigo e Bologna, i trattamenti sono stai somministrati nella seconda decade di luglio e ripetuti dopo una quindicina di giorni. Gli estirpamenti sono avvenuti nella prima decade di settembre.
I risultati della riunione dei dati elementari di venticinque parcelle per tesi, confermano l'inferiorità  del benomyl (g. 100/ha) rispetto al trifenilidrossido di stagno (g. 300/ha), documentando le conseguenze a livello produttivo della presenza in campo di ceppi del fungo tolleranti i derivati del benzimidazolo.
Per quanto riguarda il confronto tra miscele sostitutive dei prodotto tolleranti, una preparazione estemporanea di trifenilidrossido di stagno (g. 150/ha) + benomyl (g. 50/ha) è stata nettamente pi๠efficace del DPX 112 (Du Pont de Nemours e CO. - USA), formulazione a base di benomyl (g. 155/ha) + maneb (g. 1.845/ha).
Da notare infine che tutte le tesi, comunque trattate, sono state migliori del testimonio, che il trifenilidrossido di stagno e il benomyl non si sono differenziati dalle rispettive miscele con benomyl e maneb e che la resa saccarosio pi๠elevata è stata conseguita dalla miscela trifenilidrossido di stagno + benomyl.

Stai cercando una relazione in particolare?

Con la ricerca avanzata puoi filtrare per titolo, anno, autore e coltura.

Vai alla ricerca avanzata

Suggerimenti? Pensi che le informazioni riportate in questa pagina siano da correggere? Scrivici per segnalare la modifica. Grazie!

I nostri Partner

I partner sono mostrati in funzione del numero di prodotti visualizzati su Fitogest nella settimana precedente

Fitogest® è un sito realizzato da Image Line®
® marchi registrati Image Line srl Unipersonale (1990 - 2019)

Utilizzare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell'uso leggere sempre l'etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che compaiono nell'etichetta ministeriale.