Giornate Fitopatologiche 1975

Penoxalin: nuovo diserbante di pre e post-emergenza del grano

Capitolo “Erbicidi” - volume unico - pag. 837-841

Autori: A. Bonisolo, B. Guiati , C. Mallegni

Accedi o registrati per scaricare la relazione in PDF

Inserisci i tuoi dati per accedere

Non ricordi la password?

Accedi utilizzando un tuo account social

Accedi con Google

In caso di utilizzo del social login, Image Line riceverà dal social network solo i dati necessari alla registrazione


Sei un nuovo visitatore?

Registrati ora

Il Penoxalin, nuovo diserbante di pre e post-emergenza del grano è stato sperimentato con la impostazione di n. 15 prove eseguite negli anni 1972 e 73.
Il prodotto è risultato perfettamente selttivo, impiegato alla dose di kg 0,630/ha di p.a. Anche dosaggi 6 volte superiori non hanno determinato fitotossicità  evidente.
Sono state esaminate miscele con Linuron e Terbutryne con risultati promettenti. Con il Difenzoquat, per il controllo contemporaneo anche delle avene selvatiche, non è stata rilevata differenza fra l'efficacia dei due prodotti, considerando le loro singole attività ; in qualche caso si è avuto un miglioramento.
Il controllo delle infestanti presenti è stato in tutti i casi molto elevato, anche nei confronti dell'Alopecurus spp. Contro quest'ultima infestante è stata rilevata una certa diminuzione di efficacia in trattamenti di post-emergenza.

Stai cercando una relazione in particolare?

Con la ricerca avanzata puoi filtrare per titolo, anno, autore e coltura.

Vai alla ricerca avanzata

Suggerimenti? Pensi che le informazioni riportate in questa pagina siano da correggere? Scrivici per segnalare la modifica. Grazie!

I nostri Partner

I partner sono mostrati in funzione del numero di prodotti visualizzati su Fitogest nella settimana precedente

Fitogest® è un sito realizzato da Image Line®
® marchi registrati Image Line srl Unipersonale (1990 - 2019)

Utilizzare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell'uso leggere sempre l'etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che compaiono nell'etichetta ministeriale.