Giornate Fitopatologiche 1978

Catania - Acireale 8-10 marzo 1978

Il diserbo del mais con miscele a base di metholachlor ed atrazina.

Capitolo “Erbicidi” - volume terzo - pag. 157-164

Autori: S. Della Piet , G.A. Filippi, R. Ruberti , G. Saporiti

Accedi o registrati per scaricare la relazione in PDF

Inserisci i tuoi dati per accedere

Non ricordi la password?

Accedi utilizzando un tuo account social

Accedi con Google

In caso di utilizzo del social login, Image Line riceverà dal social network solo i dati necessari alla registrazione


Sei un nuovo visitatore?

Registrati ora

Vengono riferiti i risultati di una pluriennale sperimentazione condotta con miscele di una nuova sostanza attiva, il metolachlor, dotato di spiccata attività  graminicida, e di atrazina in 2 diversi apporti, e precisamente: Primagram S (30% metolachlor, 20% atrazina) e Primagram (25% metolachlor, 25% atrazina), per il diserbo del mais.
I due formulati sono indicati per risolvere due diversi tipi di situazioni. Primagram S a dosi da 6 a 8 lt/ha, laddove sono presenti forti infestazioni delle graminacee pi๠resistenti all'atrazina come Panicum dichotomiflorum e Sorghum halepense da seme; Primagram a 4-5 lt/ha dove prevalgono ancora le graminacee di pi๠facile controllo (Echinochloa, Setaria, Digitaria).
Nel contempo, entrambi i formulati consentono di eliminare i rischi per le colture in rotazione sensibili all'atrazina.

Stai cercando una relazione in particolare?

Con la ricerca avanzata puoi filtrare per titolo, anno, autore e coltura.

Vai alla ricerca avanzata

Suggerimenti? Pensi che le informazioni riportate in questa pagina siano da correggere? Scrivici per segnalare la modifica. Grazie!

I nostri Partner

I partner sono mostrati in funzione del numero di prodotti visualizzati su Fitogest nella settimana precedente

Fitogest® è un sito realizzato da Image Line®
® marchi registrati Image Line srl Unipersonale (1990 - 2019)

Utilizzare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell'uso leggere sempre l'etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che compaiono nell'etichetta ministeriale.