Giornate Fitopatologiche 1990

Pisa 23-27 aprile 1990

Effetto della termoterapia combinata con la concia chimica su bulbi di Iris artificialmente inoculati con Fusarium Oxysporum F.Sp. gladioli e penicillium corymbiferum

Capitolo “Lotta contro funghi e batteri” - volume secondo - pag. 297-306

Autori: A. Garibaldi, Q. Migheli

Accedi o registrati per scaricare la relazione in PDF

Inserisci i tuoi dati per accedere

Non ricordi la password?

Accedi con Google


Sei un nuovo visitatore?

Registrati gratis

Vengono riportati i risultati di cinque prove, condotte in serra e in pieno campo, volte a valutare l'efficacia della termoterapia in combinazione o meno con trattamenti di concia chimica su bulbi di ris (cv White Wedwood e Ideal) artificialmente inoculati con Fusarium oxysporum f.sp. gladioli e/o con Penicillium corymbiferum. Il ricorso a temperature superiori a 45°C per pi๠di 30' non è stato possibile nel caso dei bulbi preparati della cv White Wedwood. Al contrario, trattamenti su bulbi dormienti della cv Ideal a 52,5°C per 30' hanno significativamente migliorato l'efficacia di miscele di benomyl (4, 2, 1 g/l) e procloraz (3, 1,5 e 0,75 g/l) nel contenere gli attacchi dei due patogeni. Miscele di benomyl (4 g/l) e procloraz (3 g/l) con chlorothalonil o diclofluanide (4 g/l), combinate con la termoterapia a 52,5°C per 30', hanno consentito il completo risanamento dei bulbi.

In questa relazione

Stai cercando una relazione in particolare?

Con la ricerca avanzata puoi filtrare per titolo, anno, autore e coltura.

Vai alla ricerca avanzata

Suggerimenti? Pensi che le informazioni riportate in questa pagina siano da correggere? Scrivici per segnalare la modifica. Grazie!

I nostri Partner

I partner sono mostrati in funzione del numero di prodotti visualizzati su Fitogest nella settimana precedente

Fitogest® è un sito realizzato da Image Line®
® marchi registrati Image Line srl Unipersonale (1990 - 2020)

Utilizzare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell'uso leggere sempre l'etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che compaiono nell'etichetta ministeriale.