Giornate Fitopatologiche 1990

Pisa 23-27 aprile 1990

Prove di lotta chimica contro il marciume colletto (Scelerotinia minor) di piante portaseme di tre cultivar di lattuga

Capitolo “Lotta contro funghi e batteri” - volume secondo - pag. 233-240

Autori: P. Flori, L. Ghisellini , A. Massarenti, R. Roberti

Accedi o registrati per scaricare la relazione in PDF

Inserisci i tuoi dati per accedere

Non ricordi la password?

Accedi con Google


Sei un nuovo visitatore?

Registrati gratis

Sono state condotte, in pieno campo, prove di lotta contro Sclerotinia minor Jagger su portaseme di tre cultivar di lattuga (KS, Regina dei Ghiacci e Regina di Maggio). I semi, conciati con thiram (3 /kg di seme), sono stati messi a dimora in terreno artificialmente inoculato con 10 g di sfarinato di S. minor per m2. Durante il ciclo vegetativo sono stati effettuati quattro trattamenti alla parte aerea con dicloran (100 g/100 l), iprodione e vinclozolin (75 g/100 l). La cultivar pi๠sensibile alla S.minor è risultata la "KS". Il solo trattamento conciante ha svolto un'azione preventiva nei confronti del fungo solo su "KS" e "Regina dei Ghiacci". Per quanto riguarda i trattamenti alla parte aerea, tutti e tre i fungicidi hanno migliorato lo stato sanitario delle piante delle tre cultivar. Con il vinclozolin, infine, si è ottenuta la maggiore produzione di seme su "KS" e "Regina di Maggio".

Stai cercando una relazione in particolare?

Con la ricerca avanzata puoi filtrare per titolo, anno, autore e coltura.

Vai alla ricerca avanzata

Suggerimenti? Pensi che le informazioni riportate in questa pagina siano da correggere? Scrivici per segnalare la modifica. Grazie!

I nostri Partner

I partner sono mostrati in funzione del numero di prodotti visualizzati su Fitogest nella settimana precedente

Fitogest® è un sito realizzato da Image Line®
® marchi registrati Image Line srl Unipersonale (1990 - 2020)

Utilizzare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell'uso leggere sempre l'etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che compaiono nell'etichetta ministeriale.