Giornate Fitopatologiche 1996

S. Cristiana di Numana (AN) - 22-24 aprile 1996

Attività  insetticida di isolati di Bacillus thuringiensis su Bactrocera oleae Gmelin (Dipt. Tephritidae)

Capitolo “Fitofagi e fitomizi” - volume primo - pag. 77-82

Autori: E. Bazzoni, G. Delrio, R. Prota, S. Rubino, A. Satta, G. Scarpellini

Accedi o registrati per scaricare la relazione in PDF

Inserisci i tuoi dati per accedere

Non ricordi la password?

Accedi con Google


Sei un nuovo visitatore?

Registrati gratis

Nell'ambito di una ricerca coordinata sono stati saggiati in laboratorio su larve, adulti di allevamento e adulti selvaggi di Bactrocera oleae (Gmel.), 59 isolati di Bacillus thuringiensis procuratiin Sardegna e altri 18 provenienti dall'Angola. Sospensioni di spore e cristalli di circa metà  degli isolati sono risultate tossiche per larve o adulti e solo una decina per ambedue gli stadi. La mortalità  degli adulti selvaggi è risultata, per gli stessi ceppi di Bt, in media due volte inferiore rispetto agli adulti ottenuti in laboratorio. Solo in qualche caso i supernatanti hanno determinato mortalità  significative. L'isolato di Bt pi๠efficace sugli adulti è stato impiegato in una prova preliminare di semi-campo con adulti di laboratorio ingabbiati e ha determinato una bassa mortalità .
Parole chiave: Bactrocera oleae, Bacillus thuringiensis, lotta microbiologica

In questa relazione

Stai cercando una relazione in particolare?

Con la ricerca avanzata puoi filtrare per titolo, anno, autore e coltura.

Vai alla ricerca avanzata

Suggerimenti? Pensi che le informazioni riportate in questa pagina siano da correggere? Scrivici per segnalare la modifica. Grazie!

I nostri Partner

I partner sono mostrati in funzione del numero di prodotti visualizzati su Fitogest nella settimana precedente

Fitogest® è un sito realizzato da Image Line®
® marchi registrati Image Line srl Unipersonale (1990 - 2020)

Utilizzare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell'uso leggere sempre l'etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che compaiono nell'etichetta ministeriale.