Giornate Fitopatologiche 2000

Perugia 16-20 aprile 2000

Diagnosi di fitoplasmi in olivo: proposta di un protocollo armonizzato.

Capitolo “Tavola rotonda: Armonizzazione di protocolli per il rilevamento di patogeni soggetti a norme fitosanitarie” - volume primo - pag. 97-100

Autori: C. Marzachà¬, C. Poggi Pollini

Accedi o registrati per scaricare la relazione in PDF

Inserisci i tuoi dati per accedere

Non ricordi la password?

Accedi utilizzando un tuo account social

Continua con Facebook Accedi con Google

In caso di utilizzo dell'autenticazione Faceboook o Google, Image Line riceverà dal social network solo i dati necessari alla registrazione


Sei un nuovo visitatore?

Registrati ora

Viene presentato un protocollo per il rilevamento di fitoplasmi in piante di olivo. Le indagini sono state condotte su piante di olivo con varie alterazioni morfologiche e cromatiche, raccolte in divese aree geografiche. Il DNA purificato, estratto da nervature fogliari, è stato amplificato con l'ausilio di iniziatori di reazione universali o gruppo-specifici costruiti sulla sequenza nucleotidica codificante l'RNA ribosomico 16S dei fitoplasmi. Fitoplasmi appartenenti ai gruppi 16Sr-IB, -V e -XII sono stati riscontrati singolarmente o in infezione mista in numerosi campioni. Pur non potendo associare un determinato fitoplasma ad una sintomatologia ben definita, si può comunque affermare che tali procarioti sono presenti in tutte le aree interessate dall'indagine.

Stai cercando una relazione in particolare?

Con la ricerca avanzata puoi filtrare per titolo, anno, autore e coltura.

Vai alla ricerca avanzata

Suggerimenti? Pensi che le informazioni riportate in questa pagina siano da correggere? Scrivici per segnalare la modifica. Grazie!

I nostri Partner

I partner sono mostrati in funzione del numero di prodotti visualizzati su Fitogest nella settimana precedente

Fitogest® è un sito realizzato da Image Line®
® marchi registrati Image Line srl Unipersonale (1990 - 2019)

Utilizzare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell'uso leggere sempre l'etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che compaiono nell'etichetta ministeriale.