Giornate Fitopatologiche 2000

Perugia 16-20 aprile 2000

Nuovi fungicidi per la lotta al Mal Bianco su rosa

Capitolo “Funghi e batteri ” - volume secondo - pag. 317-322

Autori: P. Curir, F. D'Aquila, M.L Gullino, C. Pasini

Accedi o registrati per scaricare la relazione in PDF

Inserisci i tuoi dati per accedere

Non ricordi la password?

Accedi con Google


Sei un nuovo visitatore?

Registrati gratis

Si riportano i risultati di tre prove di lotta a Sphaerotheca pannosa su rosa allevata in serra. I trattamenti sono stati eseguiti ad intervalli di 7 giorni con prodotti per la maggior parte recenti onon ancora autorizzati sulla coltura. Composti chimici a diverso meccanismo d'azione quali: azoxistrobin da solo e in successione con clorotalonil, bitertanolo, esaconazolo, kresoxim-metile da solo e in alternanza con miclobutanil, trifloxystrobin e tebuconazolo hanno mostrato una soddisfacente efficacia. Un'attività  comparabile è stata ottenuta anche con il metasilicato potassico e con un composto naturale a base di carboidrati. Interessanti risultano le strobilurine, in particolare trifloxystrobin. Fenomeni di fitotossicità  sono comparsi con l'impiego di acibenzolar-S-methyl, pur efficace nell'unica prova in cui è stato saggiato, mentre i prodotti in polvere bagnabile (tebuconazolo e bitertanolo) e il metasilicato di K hanno macchiato le foglie.
Parole chiave: rosa, Sphaerotheca pannosa, fungicidi.

In questa relazione

Stai cercando una relazione in particolare?

Con la ricerca avanzata puoi filtrare per titolo, anno, autore e coltura.

Vai alla ricerca avanzata

Suggerimenti? Pensi che le informazioni riportate in questa pagina siano da correggere? Scrivici per segnalare la modifica. Grazie!

I nostri Partner

I partner sono mostrati in funzione del numero di prodotti visualizzati su Fitogest nella settimana precedente

Fitogest® è un sito realizzato da Image Line®
® marchi registrati Image Line srl Unipersonale (1990 - 2020)

Utilizzare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell'uso leggere sempre l'etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che compaiono nell'etichetta ministeriale.