Giornate Fitopatologiche 2002

Baselga di Pinè (TN) 7-11 aprile 2002

Risultati di prove di lotta a Verticillium dahliae e Cylidrocarpon sp. su viburno.

Capitolo “Funghi, batteri, virus” - volume secondo - pag. 515-522

Autori: C. Gullone, P. Martini, S. Rapetti, L. Repetto, E. Sparago

Accedi o registrati per scaricare la relazione in PDF

Inserisci i tuoi dati per accedere

Non ricordi la password?

Accedi con Google


Sei un nuovo visitatore?

Registrati gratis

L'avvizzimento da Verticillium dahliae e le alterazioni al colletto da Cylindrocarpon spp., sono due importanti malattie del viburno (Viburnum tinus), pianta sempreverde coltivata per la produzione difronda ornamentale. Si sono impostate una serie di prove di lotta nel corso delle quali è stata confrontata l'efficacia di principi attivi tradizionali (ad esempio benzimidazoli e prochloraz) con quella di principi attivi di recente introduzione (ad esempio strobilurine), nonchà© con quella di formulati di natura biologica e attivatori della S.A.R.
I principi attivi che hanno fornito i migliori risultati sono stati: nei confronti della tracheoverticilliosi, carbendazim, attivatori della S.A.R., azoxystrobin e kresoxim-methyl; mentre nei confronti delle alterazioni al colletto da Cylindrocarpon sp. solamente la miscela cyprodinil+fludioxonil è risultata efficace.
Parole chiave: viburno, Verticillium dahliae, Cylindrocarpon sp., lotta chimica e biologica.

In questa relazione

Stai cercando una relazione in particolare?

Con la ricerca avanzata puoi filtrare per titolo, anno, autore e coltura.

Vai alla ricerca avanzata

Suggerimenti? Pensi che le informazioni riportate in questa pagina siano da correggere? Scrivici per segnalare la modifica. Grazie!

I nostri Partner

I partner sono mostrati in funzione del numero di prodotti visualizzati su Fitogest nella settimana precedente

Fitogest® è un sito realizzato da Image Line®
® marchi registrati Image Line srl Unipersonale (1990 - 2020)

Utilizzare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell'uso leggere sempre l'etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che compaiono nell'etichetta ministeriale.