Giornate Fitopatologiche 2004

Montesilvano (Pescara) 4-6 maggio 2004

Una nuova miscela estemporanea di Thifensulfuron (Harmony®) e Imazamox (Tuareg®) nel diserbo di post-emergenza della soia.

Capitolo “Piante infestanti” - volume primo - pag. 341-346

Autori: A. Bassi, G. Lodi, S. Mangiapan, S. Pasquini

Accedi o registrati per scaricare la relazione in PDF

Inserisci i tuoi dati per accedere

Non ricordi la password?

Accedi con Google


Sei un nuovo visitatore?

Registrati gratis

l'uscita dal mercato di imazethapyr (Overtop®) non supportato nel processo di riregistrazione europea, rischia di lasciare un vuoto nel diserbo di post-emergenza della soia. Nel 2003 sono state condote 10 prove sperimentali con Imazamox (Tuareg®) in miscela estemporanea con Thifensulfuron (Harmony®) che hanno permesso di valutarne l'attività  su Chenopodium album e altre importanti infestanti a foglia larga e graminacee. I risultati evidenziano la buona complementarità  dei due prodotti e forniscono utili indicazioni sulle dosi appropriate di una miscela che si propone come naturale erede della miscela Thifensulfuron + imazethapyr. Alla dose di 3,75+40+50 g di p.a./ha la nuova miscela ha consentito un elevato controllo di tutte le avventizie a foglia larga presenti e con regolare sviluppo della coltura, su tutte le varietà  saggiate.
Parole chiave: Thifensulfuron, imanamox, imazethapyr, soia, Chenopodium album.

In questa relazione

Stai cercando una relazione in particolare?

Con la ricerca avanzata puoi filtrare per titolo, anno, autore e coltura.

Vai alla ricerca avanzata

Suggerimenti? Pensi che le informazioni riportate in questa pagina siano da correggere? Scrivici per segnalare la modifica. Grazie!

I nostri Partner

I partner sono mostrati in funzione del numero di prodotti visualizzati su Fitogest nella settimana precedente

Fitogest® è un sito realizzato da Image Line®
® marchi registrati Image Line srl Unipersonale (1990 - 2021)

Utilizzare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell'uso leggere sempre l'etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che compaiono nell'etichetta ministeriale.