Giornate Fitopatologiche 2006

Riccione (RN) - 27-29 marzo 2006

Efficacia di alcuni fungicidi contro l'Alternaria del melo (Alternaria alternata)

Capitolo “Funghi, batteri, fitoplasmi, virus.” - volume secondo - pag. 97-102

Autori: A. Acler, W. Rizzolli

Accedi o registrati per scaricare la relazione in PDF

Inserisci i tuoi dati per accedere

Non ricordi la password?

Accedi utilizzando un tuo account social

Continua con Facebook Accedi con Google

In caso di utilizzo dell'autenticazione Faceboook o Google, Image Line riceverà dal social network solo i dati necessari alla registrazione


Sei un nuovo visitatore?

Registrati ora

Il fungo Alternaria alternata in alcune zone melicole dell'Alto Adige è oggi un patogeno ben noto. In casi di infezioni molto elevate può determinare la perdita totale del raccolto. La malattia hauna dinamica di sviluppo molto eterogenea negli anni, ma in genere nella fase di pre-raccolta si verifica l'incremento pi๠consistente. Negli anni 2004"“2005 sono state effettuate prove di lotta applicando fungicidi 3-4 volte nel periodo precedente la raccolta. Iprodione e la miscela boscalid+pyraclostrobin hanno assicurato una buona protezione mentre il thiram ha mostrato una attività  inferiore, anche se significativa. Il fluazinam (saggiato solo nel 2005) ha pure evidenziato un'efficacia notevole. Parole chiave: melo, Alternaria alternata, fungicidi, difesa

Stai cercando una relazione in particolare?

Con la ricerca avanzata puoi filtrare per titolo, anno, autore e coltura.

Vai alla ricerca avanzata

Suggerimenti? Pensi che le informazioni riportate in questa pagina siano da correggere? Scrivici per segnalare la modifica. Grazie!

I nostri Partner

I partner sono mostrati in funzione del numero di prodotti visualizzati su Fitogest nella settimana precedente

Fitogest® è un sito realizzato da Image Line®

Utilizzare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell'uso leggere sempre l'etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che compaiono nell'etichetta ministeriale.