Giornate Fitopatologiche 2006

Riccione (RN) - 27-29 marzo 2006

Monitoraggio della presenza di Fusarium spp. su seme di riso da riproduzione nell'Italia del Nord

Capitolo “Funghi, batteri, fitoplasmi, virus.” - volume secondo - pag. 327-332

Autori: I. Alberti, M. Dal Prà , D. Pancaldi, A. Pisi, L. Sella, M. Vibio

Accedi o registrati per scaricare la relazione in PDF

Inserisci i tuoi dati per accedere

Non ricordi la password?

Accedi con Google


Sei un nuovo visitatore?

Registrati gratis

Nel biennio 2003-2004 è stata condotta un'indagine eziologica, volta a quantificare ed a qualificare la presenza di miceti appartenenti al genere Fusarium, su campioni di seme da riproduzione di rio prelevato presso aziende sementiere. Sono state valutate la percentuale di campioni infettati, la percentuale di seme infetto e determinate e quantificate le specie di Fusarium presenti sul seme. I dati raccolti hanno messo in evidenza che il numero di campioni infetti da Fusarium spp. è piuttosto elevato (50,5%à·100%), ma la percentuale di semi infetti è molto contenuta (1%à·5,4%). La specie isolata con maggiore frequenza è stata F. semitectum. La concia del riso da seme deve, pertanto, essere effettuata con fungicidi efficaci sia verso Pyricularia oryzae e Bipolaris oryzae, ma anche verso il genere Fusarium ed in particolare F. semitectum, data la sua crescente diffusione sul riso. Parole chiave: Oryza sativa, Fusarium, riso, seme

In questa relazione

Stai cercando una relazione in particolare?

Con la ricerca avanzata puoi filtrare per titolo, anno, autore e coltura.

Vai alla ricerca avanzata

Suggerimenti? Pensi che le informazioni riportate in questa pagina siano da correggere? Scrivici per segnalare la modifica. Grazie!

I nostri Partner

I partner sono mostrati in funzione del numero di prodotti visualizzati su Fitogest nella settimana precedente

Fitogest® è un sito realizzato da Image Line®
® marchi registrati Image Line srl Unipersonale (1990 - 2020)

Utilizzare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell'uso leggere sempre l'etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che compaiono nell'etichetta ministeriale.