Cancri rameali (Botryosphaeria sp.) Botryosphaeria sp.

Classificazione: Batteri > Cancri, necrosi e carie del legno

Principali patogeni responsabili dei cancri del legno altri vari sintomi su numerose piante ospiti (specie arboree e arbustive di interesse agrario e ornamentale, essenze forestali). Corpi fruttiferi (pseudoteci) costituiti da voluminosi stromi scuri all'interno dei quali si formano più concettacoli ascofori. Aschi allungati e ascospore unicellulari, ialine. 

Biologia

La distribuzione delle specie è fortemente influenzata dalle caratteristiche climatiche dell’ambiente, ma per tutte sembra molto importante la differenza di virulenza fra ceppi diversi della stessa specie.

Danni causati

Nel legno le diverse specie di Botryosphaeria sono associate alla presenza di settori necrotici bruni (indistinguibili da quelli causati da E. lata o da Phaeoacremonium aleophilum) e, in corrispondenza dei cancri, a striature brune e disseccamento delle gemme. In qualche caso sono stati evidenziati anche sintomi fogliari simili a quelli associati al mal dell’esca, ma il loro collegamento solo con specie di Botryosphaeria non è ancora confermata.

Interventi agronomici

Trattandosi di patogeni che penetrano attraverso le ferite, la protezione delle stesse con mastici o colle viniliche addizionate con fungicidi, come per mal dell’esca ed eutipiosi, rimane la pratica preventiva più efficace. Procedere all'asportazione delle parti infette e alla loro distruzione.

Cerca una soluzione per Cancri rameali (Botryosphaeria sp.)


Ultimi prodotti utilizzabili per Cancri rameali (Botryosphaeria sp.)

indipendentemente dalla coltura

Agrofarmaci

Cerca altri agrofarmaci

Suggerimenti? Pensi che le informazioni riportate in questa pagina siano da correggere? Scrivici per segnalare la modifica. Grazie!

I nostri Partner

I partner sono mostrati in funzione del numero di prodotti visualizzati su Fitogest nella settimana precedente

Fitogest® è un sito realizzato da Image Line®
® marchi registrati Image Line srl Unipersonale (1990 - 2019)

Utilizzare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell'uso leggere sempre l'etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che compaiono nell'etichetta ministeriale.