Marciume lanoso delle radici Rosellinia necatrix

Classificazione: Funghi > Marciumi e necrosi radicali

Questa malattia colpisce numerose piante da frutto (pomacee, drupacee, vite, ecc.), forestali, ornamentali ed anche erbacee, provocando un progressivo deperimento dei tessuti vegetali. Il patogeno responsabile è il fungo ascomicete Rosellinia necatrix e solo raramente è presente nella sua forma conidica classificata come Dematophora necatrix (sin. Pleurographium necator).

Biologia

In genere questo micete è presente nel suolo o sulle radici come micelio (corpo del fungo costituito dalle ife) o rizomorfe e solo raramente produce corpi fruttiferi. Attraverso le rizomorfe (strutture simili a cordoncini) si espande da una pianta a quella confinante, causando così nuove infezioni (espansione a macchia d’olio). Il patogeno infetta la pianta attraverso ferite presenti sulle radici e risulta facilitato da condizioni come terreni pesanti, umidi, ricchi di sostanza organica e inerbiti. La malattia attacca in genere piante già indebolite e debilitate da cause esterne. 

Danni causati

La pianta va incontro ad un progressivo deperimento fino a morire. Il quadro sintomatologico è abbastanza aspecifico e per trovare sintomi specifici bisogna esaminare l’apparato radicale. Il legno delle radici va incontro ad imbrunimenti mentre la corteccia risulta distaccata e disgregata. Sulle radici si formano ammassi miceliari biancastri dall’aspetto soffice e cordoncini miceliari, sempre biancastri, che si sovrappongono formando una sorta di reticolo. Col passare del tempo queste strutture inscuriscono diventando grigio-brune e possono svilupparsi gli sclerozi neri (sorta di sfera, di consistenza dura, formata dalle ife del fungo) di 2-5 mm di diametro. 

Interventi agronomici

Impiegare portainnesti poco suscettibili, effettuare un buon drenaggio del terreno, mantenere le piante in salute. E' necessario aspettare diversi anni prima di impiantare un nuovo frutteto in un terreno contaminato. 

Ultimi prodotti utilizzabili per Marciume lanoso delle radici

indipendentemente dalla coltura

Agrofarmaci
registrati per Marciumi e necrosi radicali o Funghi

Cerca altri agrofarmaci

Relazioni delle Giornate Fitopatologiche su Marciume lanoso delle radici

Impiego di prodotti fumiganti nella lotta contro Rosellinia necatrix agente causale del marciume radicale dei fruttiferi

2008 - Funghi, batteri, fitoplasmi, virus - volume secondo

In questa nota si riportano i risultati preliminari ottenuti nel primo biennio di una sperimentazione in corso che prevede l'impiego di 1,3D/cloropicrina e di Enzone? contro il marciume radicale lanos dei fruttiferi causato da Rosellina ...

Prove di lotta "in vitro" ed "in vivo" contro Armillaria mellea (Vahl). Quèl. e Rosellinia nacatrix (Hart.) Berl.

1973 - Anticrittogamici - volume unico

Gli Autori riferiscono su prove eseguite "in vitro" ed "in vivo" contro Armillaria mellea, e Rosellinia necatrix impiegando fungicidi ed erbicidi. Gli erbicidi saggiati non hanno evidenziato alcuna atività  fungina; ...

Suggerimenti? Pensi che le informazioni riportate in questa pagina siano da correggere? Scrivici per segnalare la modifica. Grazie!

I nostri Partner

I partner sono mostrati in funzione del numero di prodotti visualizzati su Fitogest nella settimana precedente

Fitogest® è un sito realizzato da Image Line®
® marchi registrati Image Line srl Unipersonale (1990 - 2021)

Utilizzare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell'uso leggere sempre l'etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che compaiono nell'etichetta ministeriale.