Oidio del Frumento Erysiphe (=Blumeria) graminis sp. tritici

Classificazione: Funghi > Oidio

Descrizione in corso di elaborazione

Cerca una soluzione per Oidio del Frumento


Ultimi prodotti utilizzabili per Oidio del Frumento

indipendentemente dalla coltura

Agrofarmaci

Cerca altri agrofarmaci

Relazioni delle Giornate Fitopatologiche su Oidio del Frumento

FLUXAPYROXAD (XEMIUM®), NUOVO FUNGICIDA SDHI AD AMPIO SPETTRO

2014 - Difesa da funghi, batteri, fitoplasmi, virus - volume secondo

Fluxapyroxad (Xemium®) è un nuovo fungicida della famiglia delle carbossammidi, scoperto e sviluppato dalla ricerca di Basf. Il suo meccanismo d’azione, analogamente al capostipite della famiglia (boscalid scoperto da Basf gli ...

ISOPYRAZAMTM, UNA NUOVA SOSTANZA ATTIVA PER IL CONTROLLO DEGLI AGENTI DI NUMEROSE MALATTIE DI FRUMENTO, ORZO E ORTICOLE

2014 - Difesa da funghi, batteri, fitoplasmi, virus - volume secondo

Isopyrazam è un nuova molecola fungicida sviluppata dalla R&S Syngenta. Agisce inibendo l’enzima succinato deidrogenasi (SDHI - succinate dehydrogenase inhibitor), appartenente al codice C2 della classificazione FRAC (Fungicide ...

BIXAFEN : UNA NUOVA SOSTANZA ATTIVA FUNGICIDA PER IL CONTROLLODELLE MALATTIE FOGLIARI DI FRUMENTO E ORZO

2012 - Difesa da funghi, batteri, fitoplasmi, virus - volume secondo

Bixafen è un nuovo principio attivo fungicida appartenente alla classe chimica pirazolocarbossamidi scoperto e brevettato da Bayer CropScience. E’ attivo nei confronti di diverse malattie fungine delle colture agrarie ed è stato ...

Suggerimenti? Pensi che le informazioni riportate in questa pagina siano da correggere? Scrivici per segnalare la modifica. Grazie!

I nostri Partner

I partner sono mostrati in funzione del numero di prodotti visualizzati su Fitogest nella settimana precedente

Fitogest® è un sito realizzato da Image Line®
® marchi registrati Image Line srl Unipersonale (1990 - 2020)

Utilizzare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell'uso leggere sempre l'etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che compaiono nell'etichetta ministeriale.