Cemiostoma Leucoptera malifoliella - Leucoptera (=Cemiostoma) scitella

Classificazione: Insetti > Microlepidotteri minatori

Questo lepidottero infesta principalmente le foglie del melo, ma può attaccare anche pero, nespolo, cotogno, susino e latifoglie forestali. L’adulto ha il capo e il primo tratto del torace avvolti da squame argentee mentre l’addome è bruno. Le ali, dall’apertura di 6-8 mm, vedono quelle anteriori di colore argenteo, frangiate, con una macchia giallo dorata contornata di bruno. Le ali posteriori sono lanceolate, color nocciola e leggermente frangiate nel margine posteriore.

La larva è giallo-grigiastra con il capo e le zampe più scure; a maturità misura 4 mm. L’uovo è di forma ovale, dal colore latteo e con un diametro massimo di 0,3 mm. 

Biologia

L’insetto sverna come crisalide in un bozzoletto situato nelle screpolature della corteccia o nella biforcazione di grosse branche. Gli adulti compaiono da metà aprile e lo sfarfallamento continua per un mese. Poco prima di metà maggio compaiono le prime larve, in genere dopo circa 15 giorni dalla deposizione delle uova, che penetrano nella foglia posizionandosi sotto l’epidermide superiore e inizia a scavare la sua mina. La larva si sviluppa in un mese e si incrisalida fuori dalla foglia. Gli adulti (secondo volo) compaiono da metà giugno ai primi di luglio. Si avvia una seconda generazione di larve i cui adulti compaiono ed effettuano il volo (terzo volo) tra fine luglio e la prima decade di agosto; questi avviano una terza generazione di larve che maturano verso fine agosto. Gli adulti del quarto volo compaiono da fine agosto a metà settembre generando una quarta generazione di larve che trascorreranno l’inverno come crisalidi. 

Danni causati

La larva scava una mina fogliare elicoidale (eliconomio), con diametro di 1-2 cm, visibile sulla pagina superiore della foglia. L’epidermide superiore in corrispondenza della mina dissecca. Su una foglia ci possono essere diverse mine e nel caso di forte infestazione la foglia ingiallisce e cade. Le defogliazioni più gravi si hanno a fine estate sulla parte superiore della chioma; l’effetto negativo della defogliazione è sull’accrescimento dei frutti e sulla maturazione delle gemme, quindi con effetti negativi sulla produzione dell’anno successivo. Inoltre, sui frutti vi può essere la presenza nella cavità calicina e peduncolare di bozzoletti, in tale situazione i frutti subiscono un forte deprezzamento e non è possibile l’esportazione (i servizi fitosanitari respingono le partite infestate). 

Cerca una soluzione per Cemiostoma


Ultimi prodotti utilizzabili per Cemiostoma

indipendentemente dalla coltura

Agrofarmaci

Cerca altri agrofarmaci

Relazioni delle Giornate Fitopatologiche su Cemiostoma

Risultati sperimentali di prove di campo condotte nel triennio 1995-97 con l'impiego di Acetamiprid®, nuovo insetticida sistemico

1998 - Fitofagi e fitomizi - volume unico

Gli Autori riportano i risultati ottenuti in diverse prove sperimentali con acetamiprid®, nuovo insetticida sistemico a largo spettro di azione della Società  Nippon Soda, appartenente al gruppo di cloronicotinili (neonicotinoidi). ...

Nuovo insetticida regolatore di crescita. Primi risultati della sperimentazione italiana.

1990 - Insetticidi Acaricidi - volume primo

Il nuovo insetticida della classe delle benzoiluree, GR 572, 1-[3-cloro-4-(1,1,2-trifluoro-2-trifluorometossietossi)fenil]-3-(2,6-di-fluorobenzoil)urea è caratterizzato da un ampio spettro d'azione, omprendente specie di rilevante ...

Ulteriori esperienze ottenute con lamba-cialotrina (pp 321), insetticida ad ampio spettro ad d'azione

1990 - Lotta contro i fitofagi - volume primo

Si riportano ulteriori dati ottenuti con lambda-cialotrina durante la sperimentazione condotta negli anni 1986, 1987, 1988 e 1989. Il principio attivo, oltre che su pero contro Psylla pyri L., èstato saggiato su melo contro Leucoptera ...

Suggerimenti? Pensi che le informazioni riportate in questa pagina siano da correggere? Scrivici per segnalare la modifica. Grazie!

I nostri Partner

I partner sono mostrati in funzione del numero di prodotti visualizzati su Fitogest nella settimana precedente

Fitogest® è un sito realizzato da Image Line®
® marchi registrati Image Line srl Unipersonale (1990 - 2022)

Utilizzare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell'uso leggere sempre l'etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che compaiono nell'etichetta ministeriale.