Nematode della Vite Xiphinema index

Classificazione: Insetti > Nematodi

Xifinema è un nematode che vive esternamente agli apparati radicali di diverse piante, tra cui vite, fico, gelso, rosa e altre arboree. Ha una lunghezza di 3-5 mm con forme vermiformi. Predilige terreni sabbiosi e la sua massima espansione si ha a circa 25 °C e con un certo livello di umidità. 

Biologia

In genere si riproduce per partenogenesi (riproduzione senza accoppiamento), la larva attraversa quattro stadi larvali e conclude il ciclo in un periodo che va da 1-3 mesi fino ad un anno a seconda delle condizioni ambientali. La vita dell’adulto dura in genere un anno. 

Danni causati

Il danno è causato dalle punture di nutrizione sulle radici, su queste si sviluppano lesioni, necrosi delle radichette e ingrossamento delle parti terminali; la pianta reagisce con l’emissione di nuove radichette. Per la vite la vera pericolosità di questo nematode è data dall’essere un vettore di una virosi, l’arricciamento fogliare della vite (GFLV = grapevine fanleaf virus ), agente del complesso della degenerazione infettiva della vite. Il virus quando viene acquisito si trova sugli stiletti boccali, se il nematode lo contrae allo stadio di larva rimane infettivo fino al momento della muta, nello stadio successivo il nematode non sarà infettivo; se è l’adulto ad acquisire il virus, l’adulto rimane infettivo per il resto della vita.  

Interventi agronomici

Lunghe rotazioni riducono molto le popolazioni del nematode, con 10 anni di rotazione/riposo si ha la quasi totale eliminazione.  Importante usare materiale di propagazione esente da nematodi e anche pulire le macchine e gli attrezzi, quando si spostano da un campo all’altro, perché della terra infetta può rimanere attaccata a tali oggetti. 

Ultimi prodotti utilizzabili per Nematode della Vite

indipendentemente dalla coltura

Agrofarmaci

Cerca altri agrofarmaci

Relazioni delle Giornate Fitopatologiche su Nematode della Vite

Metodi di diagnosi delle malattie da virus, viroidi e micoplasmi della vite

1994 - Fitofagi e fitomizi - volume secondo

Vengono descritte le tecniche sierologiche, di microscopia elettronica e molecolari attualmente utilizzate nella diagnosi delle malattie da virus, viroidi e micoplasmi della vite indicandone l'applicailità  ed i limiti ...

Nematodi e virus delle piante con riferimento particolare ala situazione mediterranea

1988 - Sessione - volume terzo

Ventidue specie di nematodi Longidoridae e 14 specie di nematodi Trichodoridae sono implicate nella trasmissione rispettivamente di 16 nepovirus e due tobravirus. Di esse vengono illustrate e discussele capacità  vettrici e le relazioni ...

Attività  nematocida e distribuzione vaerticale di un periodo contente il 92% di 1.3 dicloropropene di un terreno destinato a reimpianto di vigneto

1986 - Lotta contro i fitofagi - volume primo

Sono state condotte delle prove in pieno campo per determinare l'efficacia nematocida, nei confronti di specie di Xiphinema dell'1,3D somministrato a dosi relativamente basse con palo iniettore o nell'acqua di irrigazione. Il prodotto ...

Suggerimenti? Pensi che le informazioni riportate in questa pagina siano da correggere? Scrivici per segnalare la modifica. Grazie!

I nostri Partner

I partner sono mostrati in funzione del numero di prodotti visualizzati su Fitogest nella settimana precedente

Fitogest® è un sito realizzato da Image Line®
® marchi registrati Image Line srl Unipersonale (1990 - 2021)

Utilizzare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell'uso leggere sempre l'etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che compaiono nell'etichetta ministeriale.