Nottua fogliare o nottua pronuba Noctua pronuba

Classificazione: Insetti > Nottue

Specie polifaga che attacca numerose colture ortive (insalate, solanacee, carote, ecc.), floricole (garofano, primula, viola, fresia, ecc.), tabacco, vite e piante spontanee infestanti dei generi Rumex e Taraxacum.

L’adulto ha un apertura alare di 50-60 mm con le ali anteriori di colore variabile dal nocciola fino al bruno e con una macchia nerastra all’estremità del margine anteriore. Le ali posteriori sono ocra con una banda nera nella parte terminale. Le larve hanno una colorazione giallo-nocciola o verdastro con il ventre più chiaro; il capo è bruno con due macchie nere longitudinali appaiate e sul dorso sono presenti due macchie lineari nerastre per ogni segmento; a maturità arrivano a misurare 50 mm di lunghezza. Le uova hanno un diametro di 0,6 mm con una colorazione iniziale bianco crema, successivamente grigio piombo. 

Biologia

Lo svernamento avviene come larva matura o dell’ultima età che raggiunge la maturità nella primavera successiva; in totale svolge 2 generazioni all’anno. Gli adulti compaiono tra aprile e giugno e tra settembre e novembre. 

Danni causati

Le larve attaccano l’apparato fogliare e nel garofano perforano i fiori ancora chiusi. Nei vigneti di collina le larve passano sulle  viti, dalle piante spontanee presenti attorno, accecando le gemme e distruggono i germogli. 

Cerca una soluzione per Nottua fogliare o nottua pronuba


Ultimi prodotti utilizzabili per Nottua fogliare o nottua pronuba

indipendentemente dalla coltura

Agrofarmaci

Cerca altri agrofarmaci

Suggerimenti? Pensi che le informazioni riportate in questa pagina siano da correggere? Scrivici per segnalare la modifica. Grazie!

I nostri Partner

I partner sono mostrati in funzione del numero di prodotti visualizzati su Fitogest nella settimana precedente

Fitogest® è un sito realizzato da Image Line®
® marchi registrati Image Line srl Unipersonale (1990 - 2020)

Utilizzare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell'uso leggere sempre l'etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che compaiono nell'etichetta ministeriale.