Accedi Registrati Non ricordi la password? ?  
30 anni di Image Line
Una Mano per i Bambini
2018
13

Campania, arrivano le nuove norme tecniche per la difesa integrata

Pubblicate sul Burc del 12 marzo 2018, la loro applicazione è necessaria per soddisfare i requisiti di condizionalità per le aziende agricole che hanno aderito al Piano di lotta integrata e prodotto istanza per contributi a valere sulle misure ambientali dei Psr

agricoltura-campo-campi-rsooll-fotolia-750x447.jpeg

Le nuove norme conformi alle Linee guida nazionali, contenute nel Dm n 4890 dell'8 maggio 2014

Fonte immagine: © rsoll - Fotolia

L’assessorato Agricoltura della Regione Campania con il Decreto dirigenziale regionale n 16 del 7 marzo 2018, pubblicato sul Bollettino ufficiale della Regione Campania n 22 del 12 marzo 2018, ha approvato le "Norme tecniche per la difesa ed il diserbo integrato delle colture" valide per l'anno 2018.
Le norme - che fanno riferimento al Regolamento Ue 1305/2013 - costituiscono parte integrante e sostanziale dei disciplinari di produzione integrata della Regione Campania per la parte riguardante la difesa ed il diserbo integrato delle colture.
 
A tali Norme tecniche devono attenersi:
  • le aziende agricole che aderiscono al Piano regionale di lotta fitopatologica integrata (Prlfi);
  • i beneficiari della misura 214 "Pagamenti agroambientali"Azione a- Agricoltura integrata del Piano di sviluppo rurale 2007-2013;
  • i beneficiari della misura 10 "Pagamenti agroclimatici ambientali"– Sottomisura 10.1 "Pagamento per impegni agro-climatico-ambientali". Tipologia di intervento 10.1.1 "Produzione integrata" del Psr Campania 2014-2020 in quanto parte integrante e sostanziale dei disciplinari di produzione integrata per quanto riguarda la parte inerente la difesa e il diserbo integrato delle colture;
  • tutti coloro che attuano la difesa fitosanitaria integrata ed il diserbo integrato delle colture in Campania. 
Le nuove norme tecniche sono state predisposte in conformità alle “Linee guida nazionali per la produzione integrata delle colture/ difesa fitosanitaria e controllo delle infestanti” approvate dall’organismo tecnico e scientifico - Gruppo difesa integrata, istituito presso il ministero delle Politiche agricole  con Dm n 4890 del 8.5.2014.
 

Deroghe in caso di eventi straordinari

In caso di eventi straordinari che determinano situazioni fitosanitarie tali da richiedere l’impiego di prodotti fitosanitari non previsti nelle schede di coltura, possono essere concesse deroghe di carattere aziendale o, se la problematica coinvolge ampi territori, di valenza territoriale.
 
L'assessorato Agricoltura può autorizzare l’esecuzione di un intervento in deroga verificando che la situazione fitosanitaria presenti condizioni problematiche straordinarie che non possano essere risolte adottando le strategie di difesa prevista dalle norme tecniche regionali. Le deroghe possono essere concesse solo su situazioni accertate e mai in modo preventivo rispetto al manifestarsi della problematica fitosanitaria.
 
In caso di nuove emergenze fitosanitarie, i provvedimenti adottati dall’Unità operativa dirigenziale 07 -Ufficio centrale fitosanitario hanno effetto immediato anche sull’applicazione delle Norme tecniche regionali, senza l’esigenza di ulteriori provvedimenti.
 
La richiesta di deroga alle presenti norme (in termini di numero di interventi consentiti, sostanze attive, dosi d’impiego, eccetera) deve essere indirizzata all’Uod 07 Ufficio centrale fitosanitario, all’indirizzo pec: uod.500707@pec.regione.campania.it.
 
Le deroghe hanno validità temporanea e quelle di valenza territoriale sono pubblicate sul sito internet dell’assessorato all’Agricoltura della Regione Campania.

In questo articolo

Suggerimenti? Pensi che le informazioni riportate in questa pagina siano da correggere? Scrivici per segnalare la modifica. Grazie!

I nostri Partner

I partner sono mostrati in funzione del numero di prodotti visualizzati su Fitogest nella settimana precedente

Fitogest® è un sito realizzato da Image Line®

Utilizzare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell'uso leggere sempre l'etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che compaiono nell'etichetta ministeriale.